>

Dieta per dimagrire dopo tiroidectomia totale

Vuoi conoscere la migliore dieta per dimagrire dopo aver subito una tiroidectomia totale ? Bene sei nel posto giusto!

Dopo l’asportazione completa della tiroide il corpo rimane privo di ormoni, sostanze utili alla regolazione del metabolismo. Il nostro compito sarà quello di supportare tramite determinati alimenti ed integratori le funzionalità dei nostri cari ormoni.

Il metabolismo energetico è un processo che trasforma gli alimenti in energia e determina in parte il peso corporeo. Eliminando la tiroide il metabolismo energetico subisce uno shock, che determina un aumento di peso.

dieta per dimagrire dopo tireidoctomia totale

 

Stile di vita

Dopo aver subito l’asportazione della tiroide un fattore chiave per dimagrire è senz’altro seguire un corretto stile di vita.

Dieta

La dieta migliore da consumare inseguito all’asportazione della tiroide è un regime alimentare a base di verdura , frutta, cereali integrali, pesci magri, carni magre, alghe, e un piccolo quantitativo di frutta secca.

Scopri l’importanza di consumare i succhi crudi di frutta e verdura

Verdura

La verdura è un alimento fondamentale della dieta, poiché fornisce fibre, minerali, e vitamine, senza causare un apporto eccessivo di calorie. Per diminuire il senso della fame e migliorare la digestione consiglio di iniziare il pasto con un buon piatto di verdura cruda.

Frutta

La frutta deve essere consumata da sola, poiché se mischiata con altri alimenti, nello stomaco fermenta, peggiorando il processo digestivo.  La frutta ci fornisce un mix unico di vitamine e antiossidanti molto benefici per l’organismo. Oltre a ciò, è la fonte naturale più ricca di acqua biologica.

Cereali integrali

Elimina completamente i cereali raffinati e consuma  piccole porzioni di cereali integrali. I cereali integrali hanno un indice glicemico più basso, grazie alla presenza delle fibre insolubili. Inoltre, sono più ricchi di micronutrienti (vitamine, minerali e antiossidanti).

Carni magre

Mangia quantità moderate di carne bianca. Le proteine ti servono per aumentare la massa muscolare, e potenziare il metabolismo energetico. Cerca di prediligere tagli di carne senza ormoni e antibiotici.

Pesce

Il pesce è un alimento fondamentale in quanto molto ricco di iodio e selenio, due minerali utili per l’equilibrio ormonale.

Alghe

Le alghe sono un  alimento da non sottovalutare in quanto molto ricche di iodio, un minerale molto benefico per la salute tiroidea.

Frutta secca

Consuma piccole quantità di frutta secca. Soprattutto le noci del Brasile sono straordinarie per la loro alta concentrazione di selenio. Per migliorare la funzionalità della tiroide consuma almeno 2-3 noci brasiliane.

Alimenti da evitare

Gli alimenti da evitare sono:

  • l’alcool:  questa sostanza è in grado di aumentare eccessivamente l’enzima aromatasi dell’organismo. Questo enzima facilita l’immagazzinamento della massa adiposa e rende difficile il dimagrimento. Nota bene: Anche solo un bicchiere di vino al giorno è molto dannoso per la salute del nostro fegato.
  • latticini: i latticini aumentano la prolattina del corpo peggiorando i sintomi dell’ipotiroidismo. I latticini indeboliscono la tiroide, e diminuiscono il metabolismo.
  • cibi confezionati: Tutti i cibi confezionati intossicano il corpo, indeboliscono il sistema ormonale e predispongono a malattie neurodegenerative.

Se proprio non riesci a fare a meno di questi alimenti cerca di consumarli un giorno alla settimana. Certamente non ti sto dicendo di abbuffarti di dolci fino a scoppiare, ovviamente ci vuole buon senso!

Attività fisica

Se ti dicessi che basterebbe solo la dieta per dimagrire dopo una tiroidectomia totale mentirei, poiché la verità è che bisogna praticare esercizio fisico per innalzare il metabolismo energetico.

Aerobica

L’aerobica  serve per mantenere alto il  consumo di calorie e migliorare la sensibilità insulinica., Più aumenti la sensibilità all’insulina e più nutrienti possono entrare nel tessuto muscolare, favorendo la crescita della massa magra.

Aumentare la massa muscolare del corpo, favorisce un miglior consumo di calorie a riposo, poiché il tasso metabolico a riposo di un Kg di massa muscolare, equivale al consumo di calorie quasi doppio di un Kg di massa adiposa.

Inizia con una camminata veloce, e cerca di progredire mese, dopo mese, l’intensità dell’esercizio.

L’esercizio fisico intenso aumenta la frequenza cardiaca, migliora la circolazione sanguigna, ed incrementa i mitocondri, organuli imputati a generare energia. Con l’aumentare dell’intensità aerobica, questi organuli saranno sempre più efficienti, trasformandoti con il tempo in una vera e propria “macchina brucia grassi” .

Sollevamento pesi

Molti trascurano questo importantissimo tassello, ma il sollevamento pesi è in grado di cambiarti radicalmente, attraverso la ricomposizione corporea . Con il sollevamento pesi stimoli l’ormone della crescita, gli ormoni surrenali, e soprattutto gli ormoni anabolici, come il testosterone, responsabili dell’aumento di massa muscolare, a discapito di quella adiposa.

Esempio di dieta da 1200 calorie

Mattina

  • 70 grammi di avena integrale = 280 Kcal
  • 250 ml latte di soia = 130 Kcal

Pranzo

  • 80 grammi di riso basmati integrale = 260 Kcal
  • un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva = 45 Kcal
  • 120 grammi di tacchino = 130 Kcal
  • 100 grammi di cavolfiore lesso = 19 Kcal

Merenda

  • mela da 200 grammi = 90 Kcal

Cena

  • 150 grammi di merluzzo = 140 Kcal
  • 100 grammi di carote crude = 41 Kcal
  • 100 grammi di lattuga = 19 Kcal
  • un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva = 45 kcal

Anche il riposo ha un’importanza primaria nella regolazione ormonale. Scopri come migliorare il sonno

Dopo l’asportazione della tiroide l’alimentazione deve essere il tassello fondamentale da cui partire per ottenere un corpo magro e forte. Evita assolutamente di consumare bevande alcoliche e nicotina .

Migliori integratori per favorire il dimagrimento

Non tutti gli integratori che trovi sul web sono utili ai fini dimagranti, poiché prima di acquistare un prodotto naturale per favorire la perdita di peso occorre osservare alcuni parametri molto importanti, come:

  • efficacia del prodotto: Alcuni integratori naturali vengono spacciati, come prodotti miracolosi, ma la verità è che sono davvero pochi quei prodotti, che possono garantirti la perdita dei chili in eccesso.
  • reale necessità del prodotto dimagrante. Non tutti gli integratori dimagranti svolgono la medesima funzione. Esistono prodotti dimagranti utili a bruciare i grassi in eccesso, quelli utili a risvegliare il metabolismo e il sistema linfatico, quelli che sono ideali per ridurre l’appetito, e poi ci sono quelli che aumentano il profilo ormonale, garantendo una migliore perdita di peso corporeo.
  • scegliere un prodotto con ingredienti di prima qualità

Noi del team Benessere abbiamo scelto dopo aver letto molti studi scientifici a riguardo, i due migliori integratori naturali per promuovere la perdita dei chili di troppo.

Abbiamo basato la nostra scelta sulla qualità degli ingredienti, sulla reale efficacia dei componenti comprovata da studi scientifici, e sulla lettura delle recensioni dei clienti soddisfatti che hanno acquistato il prodotto.

Supremo Slim

Supremo slim è ideale per tutte le persone che oltre ad un aumento di peso, presentano altri problemi, come:

  • stitichezza
  • temperatura corporea bassa
  • sbalzi d’umore
  • ansia
  • metabolismo lento

Se presenti uno o più dei sintomi descritti sopra, ti consiglio assolutamente di utilizzare Supremo Slim. Questo integratore promuove la perdita del grasso ostinato, agendo su più punti, come:

  • diminuire l’appetito
  • ridurre l’assimilazione dei carboidrati
  • drenare i liquidi in eccesso
  • risvegliare il metabolismo

Fucu snella

Fucu snella è il primo prodotto a base di FUCUS che garantisce un dimagrimento reale in poco tempo .

Queste capsule colpiscono l’adipe più ostinato, riuscendo ad intaccare i liquidi in eccesso.

Questo è reso possibile grazie al mix unico del Fucus, del Tarassaco e dell”estratto di asparago, sostanze naturali che tramite alcuni studi scientifici hanno dimostrato favorire la perdita di 2 taglie, già dopo solo un mese di assunzione.

Adesso sai davvero tutto, in bocca al lupo !

Dopo l’intervento alla tiroide si ingrassa?

Secondo gli studi, 6 soggetti su 10 che si fanno asportare la tiroide aumentano di peso, ma gli altri restanti 4 no, quindi non è una cosa così scontata. Per riassumere, dopo la tiroidectomia totale non è detto che si ingrassi, basterà seguire una buona dieta dimagrante e fare esercizio fisico.

 

Argomenti correlati

Come perdere peso in menopausa

Dieta chetogenica vegetariana

Dieta di Fiorello

Dieta del riso e della mela

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Team Benessere

Nata e cresciuta a Rosignano Solvay , appassionata da sempre per tutto quello che ruota intorno al benessere della persona. Biologa, diplomata all'I.T.I.S Mattei