IL PORTALE DEL BENESSERE

La salute è come il denaro, non abbiamo mai una vera idea del suo valore fino a quando la perdiamo. Josh Billings

salute

Leggi le testimonianze di persone che sono guarite dalla sindrome della bocca urente

Se stai cercando testimonianze di persone che sono guarite dalla sindrome della bocca urente, questo è l’articolo che fa al caso tuo!

Una delle condizioni più fastidiose e difficili da trattare è sicuramente la sindrome della bocca urente, poiché ad oggi non conosciamo la causa esatta di questa patologia. 

Girando molti forum italiani e stranieri mi sono imbattuto in una decina di testimonianze di guarigione. 

Ho voluto riportare in questo articolo due testimonianze di persone guarite dalla sindrome della bocca urente.

Cos'è la sindrome della bocca urente?

CONTENUTI

La sindrome della bocca urente è un disturbo doloroso spesso descritto dai pazienti, come una sensazione di bruciore, scottatura o formicolio in bocca.

Anche la secchezza della bocca e il gusto alterato possono accompagnare questa condizione.

Oltre ad essere un disturbo molto difficile da curare, è anche una condizione molto difficile da diagnosticare. Solitamente, il dottore diagnostica la sindrome della bocca urente escludendo altre patologie. 

Questa patologia colpisce principalmente la donna di mezza età, anziana con cambiamenti ormonali o disturbi psicologici.

Non esiste ad oggi una cura definitiva per guarire dalla sindrome della bocca urente.

I ricercatori ipotizzano che questa condizione possa derivare da fattori multifattoriali. Ecco spiegato il motivo per cui l’utilizzo esclusivo di medicinali non può rivelarsi una cura efficace nel trattare questa condizione.

Leggi le testimonianze delle persone che sono guarite dalla sindrome della bocca urente

Ecco come sono guarita dalla sindrome della bocca urente . Leggi la storia di Maria

Mi chiamo Maria e sono un’avvocatessa. Nell’ultimo anno ho avuto molti problemi con i molari. Da una radiografia era emerso inoltre, che l’osso della mia mascella si stava assottigliando, quindi mi sono sottoposta ad un innesto del tessuto osseo.

Poco dopo l’innesto, ho iniziato a percepire una forte sensazione di bruciore sul lato sinistro della mascella.

Nei mesi successivi questo dolore si è propagato anche alla bocca, alla lingua e al lato destro della mascella.

Inoltre, anche il gusto in bocca era cambiato. Dopo alcuni giorni il mio dentista mi diede una notizia alquanto amara: mi disse che tramite la procedura dell’innesto osseo nella mascella un nervo poteva essere stato “toccato e disturbato”.

Dopo questa confessione, mi indirizzarono ad uno specialista orale-facciale per quasi un anno.

Questa specialista non trovò nessuna anomalia al nervo trigemino o ai vasi sanguigni.

Durante questo trattamento mi furono prescritti diversi antidolorifici, antidepressivi  e alcuni integratori alimentari, come Lyrica, Clonazepam, acido alfa lipoico e zinco.

Per un breve periodo di tempo assunsi anche degli steroidi, che mi fornirono solo un sollievo temporaneo.

Purtroppo i sintomi della bocca urente stavano peggiorando a vista d’occhio. Il dolore bruciante alla bocca era peggiorato incredibilmente.

Il mio neurologo mi raccomandò di assumere il gabapentin, tuttavia gli effetti collaterali erano così esagerati, che decisi di smettere di assumerlo. 

A quel punto un dottore che curava personalmente molte persone con sindrome della bocca urente, mi prescrisse:

  • DHEA (deidroepiandrosterone): questo è un ormone che funziona come uno steroide neuroattivo che aiuta a ringiovanire le cellule nervose.
  • Pregnenolone: Funge da steroide neuroattivo che aiuta a ringiovanire le cellule nervose.
  • Vitamina D: La vitamina D è coinvolta in oltre 400 processi metabolici nel corpo. È coinvolto nella salute delle cellule nervose e ha dimostrato anche supportare la guarigione dei nervi danneggiati. Non ci sono stati effetti collaterali dati dall’assunzione di vitamina D.
  • Acido lipoico: Questo integratore nutrizionale ha dimostrato essere in grado di ridurre il dolore e il bruciore causato dalla bocca urente. Inoltre, stimola la germinazione di nuove fibre nervose.

  • Le vitamine del gruppo B svolgono funzionalità di fondamentale importanza nella salute dei nervi.

Dopo 3 settimane di questo trattamento mi sentivo decisamente meglio. La mia voglia di sconfiggere la sindrome della bocca urente aumentava giorno dopo giorno, e con essa la mia autostima.

Tuttavia, un giorno, quando credevo che tutto fosse finito, provai un fortissimo dolore.

Il medico che mi esaminò, riscontrò dei piccoli rigonfiamenti ai lati della lingua.

Mi disse che si trattava dell’herpes del tipo 1. In risposta a ciò mi prescrisse un ciclo completo di valaciclovir, un farmaco anti-virale usato per l’herpes.

Quel trattamento insieme alla continuazione della terapia descritta precedentemente mi guarì del tutto.

La sindrome della bocca urente è stato un incubo per me, meno male che oggi è solo un brutto ricordo!

Scopri come Jill è guarita dalla sindrome della bocca urente - Leggi la sua storia di guarigione

Sono un’istruttice del fitness di 51 anni con sintomi associati alla menopausa, vampate di calore, forte irritabilità, aumento di peso, sbalzi d’umore, nonché perdita della massa muscolare. Inoltre, avevo notato una netta riduzione della ma libido. 

Altri sintomi includevano bruciore diffuso alla lingua e alle labbra. Questa condizione di intenso bruciore alla bocca mi aveva peggiorato il riposo notturno, oltre ad avermi privato della capacità di assumere una grande varietà di frutta, verdura e spezie dato che mi irritavano eccessivamente la bocca, procurandomi dolore extra. 

Dietro consiglio del mio dottore mi sottoposi a specifici esami ormonali. Le analisi del sangue dicevano a chiare lettere che stavo entrando in menopausa. La riduzione degli ormoni femminili – estrogeni e progesterone – e testosterone mi stavano procurando tutte queste problematiche. 

Dietro prescrizione medica assunsi ormoni bioidentici sicuri, e ora dopo due mesi da quel trattamento dormo meglio, i sintomi associati alla menopausa e alla bocca urente diminuirono notevolmente.

Credevo erroneamente che ero in via di guarigione ma non era affatto così! 

Credevo che ormai fossi guarita dalla sindrome della bocca urente, ma non era affatto così. I sintomi si ripresentarono prepotentemente in concomitanza del mio divorzio.

Stavo passando un periodo di fortissimo stress psicofisico. Dopo poco sviluppai nuovamente un fortissimo bruciore alla bocca.  

Il dottore mi spiegò che anche lo stress è un fattore che può portare a sviluppare la bocca urente, soprattutto nelle persone più sensibili a questo disturbo.

Il motivo sarebbe imputabile al fatto che lo stress esaurisce i nutrienti nel corpo e lo debilita profondamente. 

Il mio dottore in risposta a questo nuova caduta, mi prescrisse l’acido alfa lipoico, un potente antiossidante in grado non solo di proteggere il corpo dallo stress e dalla produzione dei radicali liberi, ma anche di rigenerare alcune vitamine importantissime, come la vitamina C e la vitamina E, nutrienti dalle spiccate proprietà antiossidanti.

Il trattamento ormonale unito all’utilizzo dell’acido alfa lipoico si rivelò una cura vincente contro la sindrome della bocca urente.

NOTA BENE: Nel mio caso iniziai anche a praticare lo yoga e la respirazione diaframmatica.

Quali sono le cause di queso disturbo?

Secondo i ricercatori la bocca bruciante potrebbe dipendere

DA SQUILIBRI ORMONALI: La sindrome della bocca urente colpisce prevalentemente le persone comprese tra i 38 a i 78 anni.

Colpisce prevalentemente la popolazione femminile dato che quasi il 75% sono donne.

Le ricerche rivelano che questa problematica è molto comune nelle donne in peri e menopausa dato che rappresentano tra il 12% e il 18% di tutti i casi. 

Si può presumere che i cali ormonali, molto elevati soprattutto nelle donne in peri e menopausa favoriscano la comparsa di questa problematica.

ANSIA E STRESS ECCESSIVO: L’ansia o lo stress cronico possono causare un’alterazione dei livelli di steroidi gonadici, surrenali e neuroattivi nella pelle e nella mucosa orale, favorendo così lo sviluppo della sindrome della bocca urente. (VAI ALLO STUDIO)

INTERAZIONE ANOMALA TRA I NERVI FACCIALI E IL NERVO DEL TRIGEMINO.

FLUSSO SANGUIGNO DELLA MUCOSA ORALE ALTERATO: Al fine di identificare la causa della bocca urente, una ricerca si è posto l’obbiettivo di misurare il flusso sanguigno della mucosa orale nei pazienti sani e nei pazienti con la sindrome della bocca urente tramite la flussimetria laser Doppler (LDF).

Alla fine dello studio si è notato che le persone che avevano la sindrome della bocca bruciante presentavano modifiche nel flusso sanguigno della mucosa orale.

Questa vasoreattività disturbata potrebbe essere un fattore chiave nello sviluppo della bocca urente. (VAI ALLO STUDIO)

NOTA BENE: Varie ricerche scientifiche hanno scoperto inoltre, anche una strana connessione tra la sindrome della bocca urente e:

  • Dolore alla testa
  • Vertigini
  • Patologie muscoloscheletriche
  • Sindrome dell’intestino irritabile
  • Disturbi della pelle
  • Disturbi mentali, come disturbi d’ansia e depressione
  • Disturbi temporomandibolari

Trattamenti più efficaci contro la sindrome della bocca urente secondo le ricerche scientifiche

La terapia ormonale sostitutiva (estrogeni coniugati come premarin, 0,625 mg/die per 21 giorni e medrossiprogesterone acetato come farlutal, 10 mg/die dal giorno 12 al giorno 21, per tre cicli consecutivi) può ridurre i sintomi di bruciore orale soprattutto in donne in peri e post-menopausa.[ ]. 

La terapia cognitivo-comportamentale si è rivelata molto benefica per alcune persone, soprattutto per quelle che soffrono di forte ansia e stress.

Anche la meditazione, il training autogeno e lo yoga si sono rivelate molto efficaci nel ridurre lo stress e i sintomi associati alla bocca urente.

Questa ricerca ha dimostrato che integrare la routine quotidiana con vitamina C, vitamina b12 , acido folico, ferro e zinco può abbassare significativamente il livello medio di omocisteina sierica e aumentare il livello di emoglobina nel sangue con una completa remissione dei sintomi associati alla bocca urente. (VAI ALLO STUDIO).

Potresti assumere un integratore multivitaminico di alta qualità, come quello della Nutrivita.

Per ridurre il dolore associato alla bocca urente puoi assumere la capsaicina sistemica, tuttavia stai molto attento, soprattutto se soffri di gastrite.

Anche il clonazepam e l’alprazolam sono utilizzati per combattere il dolore associato alla bocca urente.

L’acido alfa lipoico è un integratore alimentare molto utilizzato dalle persone la sindrome della bocca urente.

Si consiglia di assumerlo da solo o in combinazione. (600 mg al giorno), per una durata di 60 giorni.

Oltre ad agire come potente antiossidante svolge anche un’azione neuroprotettiva, che previene i danni ai nervi causati dai radicali liberi.

Inoltre, aiuta a rigenerare la vitamina C e la vitamina E, oltre ad aumentare i livelli intracellulari di glutatione, un altro potentissima sostanza antiossidante.

Altri consigli per combattere la bocca urente

Fare uso di droghe, bere alcolici, seguire una dieta malsana, fumare, l’eccessiva sedentarietà, dormire poco e male, , essere stressati e consumare alimenti piccanti, acidi e molto salati può peggiorare la sindrome della bocca urente.

STAI ALLA LUCE DEL SOLE O ASSUMI UN BUON INTEGRATORE DI VITAMINA D: Uno studio scientifico condotto su 700 pazienti con la sindrome della bocca urente ha rilevato una strana correlazione tra questa condizione e la carenza di vitamina D. (VAI ALLO STUDIO)

La vitamina D è un pro-ormone che produciamo soprattutto tramite la luce solare.

Se non puoi stare alla luce del sole ti consiglio di assumere un integratore di vitamina D da almeno 1000 UI giornalieri.

La vitamina d combatte le malattie autoimmuni, modulando il sistema immunitario, migliora l’equilibrio ormonale e riduce il rischio di infezioni.

VUOI FARE UNA DOMANDA, DESCRIVERE LA TUA ESPERIENZA O SEMPLICEMENTE SCRIVERE UN TUO PENSIERO? SOTTO TROVI IL MODULO DEI COMMENTI! 

Team Benessere

Nata e cresciuta a Rosignano Solvay , appassionata da sempre per tutto quello che ruota intorno al benessere della persona. Biologa, diplomata all'I.T.I.S Mattei

4 thoughts on “Leggi le testimonianze di persone che sono guarite dalla sindrome della bocca urente

  • Buongiorno soffro da 4 anni di sindrome della bocca urente ho provato di tutto cui potrebbe aiutarmi?
    sono davvero stanca di soffrire
    esiste un forum di persone affette da questa sindrome
    grazie

    Reply
    • Buongiorno Teresa, provi a scrivere su google bocca urente forum. Ti usciranno sicuramente storie di persone che stanno attraversando il suo stesso percorso.

      Reply
  • Buongiorno da circa un anno ho bruciore persistente alla lingua. Potrebbe dipendere da materiale con nichel utilizzato per le otturazioni dentarie?
    Grazie !

    Reply
    • Buongiorno Sabrina, può dipendere da molte cose. Contatti il suo dottore. Buona giornata

      Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *