>

Ansia cronica e disturbi gastrointestinali: Cosa pensano gli studi scientifici a riguardo?

Che collegamento esiste tra l’ansia cronica e i disturbi gastrointestinali? Continua con la lettura dell’articolo per scoprirlo!

I disturbi intestinali possono essere causati da diversi fattori, come dieta sbagliata, masticazione insufficiente, ansia eccessiva, eccessiva sedentarietà ecc..

La ricerca medica è concorde nell’affermare che esiste un collegamento tra il sistema nervoso e quello digestivo. Si potrebbe definire come un vero e proprio sistema indipendente che regola importanti meccanismi del corpo.

Problemi connessi a questo sistema può può causare disturbi digestivi, insonnia, umore nero, stanchezza eccessiva, apatia, scarsa motivazione, sintomi depressivi ecc..

Ne consegue, che per avere una salute di ferro occorre curare non solo la sfera fisica, ma anche quella emotiva, dato che soprattutto nell’ultimo decennio sono sempre di più le patologie e le condizioni causate da un sistema emotivo instabile.

Ti è mai successo di provare mal di pancia prima di un esame o un avvenimento importante?

Bene, quello è l’esempio lampante che dimostra, come la sfera mentale ed emotiva possa essere la causa principale dei tuo disturbi gastrointestinali.

E cosa succederebbe nel caso in cui quella sensazione di preoccupazione ed ansia diventasse una costante nella tua vita?

Nella maggioranza dei casi potresti sviluppare disturbi digestivi, come flatulenza, diarrea, costipazione, sindrome del colon irritabile, eruttazione eccessiva, sonnolenza post prandiale, dolori addominali, reflusso gastroesofageo ecc..

Le persone che soffrono di disturbi gastrointestinali associati all’ansia, notano che nelle situazioni di stress ancora più elevate, i loro disturbi digestivi aumentano d’intensità.

In alcuni casi l’ansia cronica e i disturbi digestivi possono innescare tutta una serie di altre problematiche che possono danneggiare seriamente la qualità della vita del soggetto.

Ad esempio, ho conosciuto una persona che nei periodi di forte stress andava al bagno anche 6-7 volte.

Devi sapere che quando una persona è fortemente stressata, ansiosa o agitata può soffrire di un eccesso o di una carenza di motilità intestinale, che può portare nel primo caso a forti scariche diarroiche, mentre nel secondo caso ad una forte costipazione.

L’ansia cronica e i disturbi gastrointestinali sono la “faccia della stessa medaglia”, poichè sono condizioni che si alimentano a vicenda. 

Quali sono i meccanismi con cui l'ansia cronica causa disturbi intestinali?

Se ti è mai capitato di provare dolore, bruciore, gonfiore, diarrea e ansia assieme, allora devi conoscere come lo stato mentale può agire sul tratto digestivo. 

L’ansia cronica causa cattiva digestione tramite:

  • Alterazione della motilità intestinale, che causa digestione lenta, meteorismo addominale, flatulenza, bruciore anale, dolore durante l’evacuazione, eruttazione, stitichezza, diarrea ecc.;
  • Aumento della sensibilità della mucosa gastrica, che causa inappetenza e sazietà anticipata
  • Aumento della secrezione dei succhi gastrici, che aumenta il rischio di sviluppare reflusso gastroesofageo o disturbi infiammatori.
  • Aumento dell’infiammazione e della flora batterica patogena

Rimedi naturali per combattere l'agitazione e i disturbi digestivi

Per migliorare la tua digestione devi necessariamente seguire strategie naturali utili a ridurre l’infiammazione, l’ansia e il nervosismo mentale. 

SEGUI UNA DIETA SANA ED EQUILIBRATA: Elimina assolutamente tutti i cibi confezionati, le bibite gassate, i drink alcolici, la carne rossa, i cereali raffinati, i cibi sotto sale, i fast food, le torte, i latticini grassi e i cereali ricchi di glutine. Basa la tu alimentazione su frutta, verdura, estratti, frutta secca, semi oleosi, carne bianca, pesce, cereali integrali poveri di glutine, legumi e grassi sani, come l’olio extra vergine d’oliva.

FAI ESERCIZIO FISICO: Cosa molto importante, non devi fare attività fisica in modo esagerato, poiché l’esercizio fisico intenso nuoce all’organismo, a differenza di quello che molte persone pensano. Ti basta camminare, fare flessioni, o piegamenti sulle gambe a corpo libero per allenare il tuo sistema cardiovascolare. Non serve a nulla correre 50 km alla settimana o alzare 120 kg di panca piana in palestra.

AUMENTA I BATTERI BUONI NEL TUO TRATTO DIGESTIVO: Una conseguenza negativa data dall’ansia cronica è quello di avere una flora batterica alterata.

Il modo migliore per aumentare i batteri buoni nel tratto digestivo è quello di assumere durante la giornata un integratore di probiotici o consumare alimenti fermentati, come il kefir.

Le ricerche scientifiche hanno dimostrato che un microbiota intestinale sano non solo aiuta a migliorare la digestione, ma ricopre un ruolo di primaria importanza anche nella salute immunitaria.

CURA LA TUA IGIENE MENTALE: Sappiamo che i tuoi disturbi gastrointestinali dipendono da un eccesso di ansia nella tua vita, quindi è logico pensare che per ridurre i tuoi problemi digestivi occorre necessariamente ridurre l’ansia in modo naturale.

Bene, ma come si fa a ridurre l’ansia? Gli studi hanno dimostrato che i migliori esercizi naturali per ridurre lo stress e il nervosismo sono:

  • Ridere. Hai notato che quando ridi, il tuo stato emotivo brilla di positività? Bene, un esercizio facilissimo che puoi praticare quando ti senti stressato/a o eccessivamente ansioso/a è quello di ridere. Lo so cosa stai pensando adesso, ma come faccio a ridere se mi sento triste? Impara  lo yoga della risata. Questa disciplina aiuta a ridere a comando. Devi sapere che il corpo non distingue la risata finta da quella vera. Se credevi che per sconfiggere l’ansia e le emozioni negative bastasse schioccare le dite come per magia ti sbagliavi di grosso. Devi riallenare il tuo cervello. Cerca di praticare lo yoga della risata in due step da 15 minuti al giorno.
  • Pratica le visualizzazioni positive: Se ad esempio sei in preda al panico immaginare di stare su un prato ricco di fiori colorati può indurre istantaneamente un senso di leggerezza e benessere mentale. Immaginare di abbracciare i tuoi cari ti può far sentire amato e cambiare velocemente il tuo stato emotivo. Utilizza il tuo cervello per cambiare il tuo stato mentale! Se ci pensi bene te utilizzi il cervello per aumentare le tue paranoie. Se ad esempio sei in mezzo alla folla, e inizi a pensare che una persona possa parlare male di te, stai visualizzando o immaginando che la persona, che non esiste nella realtà si stia prendendo gioco di te. Capisci dove voglio arrivare? Smetti di auto sabotarti! Utilizza la mente per potenziarti! Solo così imparerai ad eliminare velocemente sul nascere ogni pensiero negativo! Un altro esercizio che puoi fare è quello di chiudere gli occhi e immaginare di ridere di crepapelle assieme agli sconosciuti, oppure immaginare, che la persona che ti ha fatto del male rida insieme a te di gusto! Cosa succederebbe se per 1 ora al giorno avessi il potere di modificare la tua realtà?

STAI ALLA LUCE DEL SOLE: Non è un caso che le persone depresse stiano continuamente al chiuso lontano dai raggi del sole. Secondo te respirare aria inquinata e stare sempre “intrappolato tra le mura domestiche ti fa bene?” La ricerca ha dimostrato che assorbire i raggi del sole aumenta la serotonina e la dopamina, due sostanze naturali che aumentano il benessere fisico e mentale. Non è un caso che la depressione sia una condizione che colpisce soprattutto nelle stagioni invernali quando il sole è debole. Un altro beneficio molto importante derivante l’assorbimento della luce solare è quello di fare il pieno di vitamina D. Alcune ricerche hanno rilevato che persone con bassi livelli di vitamina D nel corpo hanno maggiori probabilità di soffrire di depressione.

UTILIZZA UN BUON INTEGRATORE PER CALMARE LA MENTE: Questo integratore alimentare a base di melissa, triptofano, magnesio, vitamina B6 e zafferano è stato realizzato appositamente per calmare il sistema nervoso e combattere ogni forma di nervosismo mentale. Oltre a ridurre l’ansia e l’agitazione questo prodotto riduce i sintomi associati all’insonnia.

Conclusioni finali

Adesso sai, che l’ansia cronica è correlata direttamente ai tuo disturbi gastrointestinali. Tocca a te cambiare il tuo stile di vita.

Team Benessere

Nata e cresciuta a Rosignano Solvay , appassionata da sempre per tutto quello che ruota intorno al benessere della persona. Biologa, diplomata all'I.T.I.S Mattei

Leave a Reply

Your email address will not be published.