IL PORTALE DEL BENESSERE

La salute è come il denaro, non abbiamo mai una vera idea del suo valore fino a quando la perdiamo. Josh Billings

salute

Leggi le testimonianze delle persone che hanno assunto il deursil

Se sei alla ricerca di testimonianze di persone che hanno assunto il Deursil questo è l’articolo che fa al caso tuo!

Il deursil è un farmaco che viene utilizzato per combattere la calcolosi biliare – calcoli delle vie biliari –, e nel ridurre l’assorbimento intestinale del colesterolo.

L’acido ursodesossicolico è un acido biliare che supporta la disintegrazione dei calcoli biliari, ricchi di colesterolo, responsabili della calcolosi biliare. Il deursil può essere utilizzato anche per combattere le dispepsie biliari e le alterazioni della secrezione biliare.

Testimonianze di persone che hanno assunto il deursil

CONTENUTI

Condizione: trattamento per prevenire i calcoli biliari

Mi è stato prescritto questo medicinale per i calcoli biliari della cistifellea. Il giorno dopo che l’ho preso ho avuto il raffreddore e un’infezione del seno. Adesso sono al 4 giorno e sto ancora peggio. Esperienza orribile!

Debora. 

 
Assumo deursil da circa 6 anni. Ho sperimentato effetti collaterali, come prurito cutaneo, eruzioni cutanee, puntini rossi, naso sgocciolante, tosse cronica e aumento di peso
 
Claudio, 45 anni
 
Condizione: cirrosi biliare primitiva
 
Ho la cirrosi biliare primitiva ed assumo Deursil da 15 anni. Mi aiuta a mantenere sotto controllo i miei valori. Ho avuto 2 biopsie epatiche, che non hanno mostrato nessuna progressione della patologia. Non ho sperimentato nessun effetto collaterale.
 
Cinzia, 52 anni
 
Condizione: cirrosi biliare primitiva
 
Ho assunto Deursil per 4 anni a causa della cirrosi biliare primitiva. Il farmaco ha mantenuto bassi i miei enzimi epatici. I primi due anni ho dovuto combattere con un forte aumento di peso, che poi ho controllato con una dieta migliore. Negli ultimi due anni ho sperimentato stitichezza e una forte perdita dei capelli
 
Mariano, 62 anni
 
Condizione: cirrosi biliare primitiva (PBC)
 
Ho la PBC e l’epatite autoimmune. Il mio medico mi ha prescritto il Deursil. Ora lo sto assumendo 4 volte al giorno e tutti i miei enzimi epatici si sono ridotti. Prendo questo farmaco in combinazione con l’Aziotioprina, un medicinale che aiuta a trattare varie patologie autoimmuni, come l’epatite. Inoltre, ho assunto Gabapentin per 3 anni per alleviare il prurito cutaneo. Ho avuto 2 biopsie epatiche fino ad oggi. Il dottore mi ha assicurato che abbiamo dovuto farle per monitorare la progressione della mia patologia, al fine di ridurre al minimo il rischio di doversi sottoporre ad un trapianto di fegato.
 
Laura, 59 anni
 
Condizione: blocco del normale flusso biliare
 
Ho sviluppato calcoli di colesterolo nel dotto biliare nel 2008. Mi sono stati rimossi i calcoli biliari nel 1983 e ho assunto lipitori dal 1995. Ho appena subito il mio 4°Colangio-pancreatografia endoscopica retrograda per rimuovere i calcoli presenti nel dotto biliare. Dopo la seconda volta mi è stato prescritto il Deursil per combattere i calcoli biliari, tuttavia ho avuto un’infezione. (Dopo la terza ercp ho aumentato ulteriormente il dosaggio del deursil), senza subire nessun effetto collaterale.
 
Marco, 71 anni
 
Condizione: cirrosi biliare primitiva (PBC)
 
Nuova diagnosi di PBC. Dopo aver assunto deursil per 30 giorni ho avuto netti miglioramenti. Non ho avuto nessun effetto collaterale evidente. Quelli che mi preoccupano di più sono i crampi addominali e l’eccessiva stanchezza. Non sono sicuro se i problemi di pancia siano causati da un peggioramento della malattia o un effetto collaterale dato dal consumo del medicinale. Lo chiederò al dottore la prossima volta che lo vedo. Ho notato netti miglioramenti per quanto riguarda il prurito cutaneo. Sono depresso ed ansioso, ma non è causato dall’utilizzo del deursil, credo sia una risposta normale ad un grave problema di salute. 
 
Mattia, 65 anni
 
Condizione: calcoli biliari
 
Sono così felice che mi abbiano prescritto questo medicinale, sono ormai 3 anni che faccio continuamente avanti e indietro tra casa ed ospedale a causa di calcoli biliari (e vi assicuro che non è assolutamente divertente). Ho provato questo farmaco e devo dire che non mi sono mai sentito meglio di adesso. Sono veramente contento della sua efficacia!
 
Giuseppe, 73 anni
 

Condizione: trattamento per prevenire i calcoli biliari

 
Ho assunto deursil per 5-6 mesi e all’inizio sembrava funzionare poiché i miei sintomi si stavano riducendo. Tuttavia dopo 3-4 mesi di trattamento ho iniziato a soffrire di leggero prurito. Nessuna eruzione cutanea, solo prurito. A quel punto il mio medico curante ha ridotto il dosaggio del farmaco, tuttavia non riuscivo più sopportarlo. Mi è molto dispiaciuto, poiché il medicinale sembrava funzionare davvero, ma il prurito era davvero fastidioso per poterci convivere.
 
Luigi, 51 anni

Condizione: cirrosi biliare primitiva

Assumo deursil da circa da otto mesi. Ho notato un forte miglioramento nelle funzionalità epatiche. I miei enzimi epatici ora si sono ridotti. Sono molto soddisfatta della loro efficacia.
 
Laura, 55 anni

Condizione: Complicazioni del fegato e dei dotti biliari dovute alla fibrosi cistica

Ho assunto deursil per 7 giorni. Ho sperimentato un aumento dell’appetito e del gonfiore addominale. Durante la giornata assumo anche 15 mg di lattulosio al giorno. 
 
Serena, 51 anni

Condizione: cirrosi biliare primitiva

Sto assumendo deursil da circa 2 anni. In questi due anni ho constatato diversi effetti fastidiosi, come dolore alla pancia, prurito ed aumento di peso causato da una forte ritenzione dei liquidi nel corpo.

Roberto, 48 anni

Condizione: trattamento per prevenire i calcoli biliari

Questo farmaco mi ha provocato nausea e un’alterazione del gusto. Ho notato anche un leggero aumento dell’appetito. Sto assumendo questo medicinale da circa un mese.
 
Giacomo, 57 anni
 
Queste sono solo alcune delle testimonianze che puoi trovare online di persone che hanno assunto il Deursil. 
 

Controindicazioni

Si consiglia di evitare di assumere il deursil ai pazienti con 

  • Colecisti infiammata
  • Coliche biliari frequenti
  • Occlusione dei dotti biliari

Anche le persone con insufficienza epatica dovrebbero porre particolare attenzione nell’assumere l’acido ursodesossiolico. Se stai allattando o sei in gravidanza evita di assumere questo medicinale.

VUOI FARE UNA DOMANDA, DESCRIVERE LA TUA ESPERIENZA O SEMPLICEMENTE SCRIVERE UN TUO PENSIERO? SOTTO TROVI IL MODULO DEI COMMENTI! 

ARTICOLI CORRELATI

IL DEURSIL FA MALE? È CONTAGIOSO? ESISTONO ALTERNATIVE NATURALI A QUESTO FARMACO, CLICCA QUI PER SCOPRIRLO!

Team Benessere

Nata e cresciuta a Rosignano Solvay , appassionata da sempre per tutto quello che ruota intorno al benessere della persona. Biologa, diplomata all'I.T.I.S Mattei

Leave a Reply