>

Le melanzane e le zucchine possono essere consumate dalle persone con colon irritabile?

Le persone con la sindrome del colon irritabile possono assumere le melanzane e le zucchine? Che alimentazione dovrebbe seguire una persona con l’intestino irritabile? E soprattutto quali cibi dovrebbe evitare di consumare? Continua con la lettura dell’articolo per scoprirlo!

Se diarrea, costipazione, gonfiore e dolore addominale ti affliggono per più di tre mesi, potresti avere  la sindrome dell’intestino irritabile (IBS) .

Questa condizione è  spesso accompagnata da altri sintomi fisici come mal di testa, dolori muscolari, mal di schiena, stanchezza, esaurimento nervoso, irritabilità, mancanza di sonno e difficoltà di concentrazione.

La sindrome del colon irritabile è un disturbo digestivo di natura psicosomatica, poichè è causata da un eccesso di ansia o componente nervosa, che a sua volta velocizza o riduce i movimenti intestinali. Nel primo caso avremo diarrea e feci molli. Nel secondo caso avremo costipazione e feci dure. 

Uno dei fattori a cui una persona con colon irritabile dovrebbe maggiormente prestare attenzione è la dieta. L’alimentazione infatti gioca un ruolo di primaria importanza nel miglioramento o nel peggioramento dei sintomi associati alla colite spastica. 

Tra le varie verdure che i dottori consigliano di consumare ai pazienti con colon irritabile sono presenti sia le zucchine, che le melanzane. 

Entrambi gli alimenti sono molto ricchi di acqua e carenti di FODMAP ( oligosaccaridi fermentabili, disaccaridi, monosaccaridi e polioli).

I fodmap sono carboidrati che non vengono completamente scomposti nell’intestino tenue.

Qui vengono metabolizzati dai batteri intestinali, che aumentano la produzione di gas.

Questa produzione di gas a sua volta può causare gonfiore, flatulenza eccessiva e dolore addominale, tutti sintomi che possono aggravare e peggiorare la sintomatologia associata al colon irritabile. 

Sebbene le zucchine e le melanzane siano tra gli alimenti che possono essere consumati dalle persone con colon irritabile, il mio consiglio è quello di:

  • Consumarle nella loro versione naturale ( non fritte, senza troppi condimenti e senza sale)
  • Mangiarle biologiche e a Km 0

Che dieta devono seguire le persone con colon irritabile?

Le persone con sindrome dell’intestino irritabile dovrebbero evitare di consumare bevande alcoliche, carni trattare, bevande ricche di caffeina, redbull, bevande energizzanti, torte, gelati, barrette e cereali raffinati. 

Altri consigli dietetici includono di:

  • Eliminare gli alimenti ricchi di glutine
  • Eliminare gli alimenti ricchi di lattosio
  • Eliminare o quantomeno ridurre il consumo di alimenti ricchi di fodmap 

Dovresti basare la tua alimentazione su alimenti, come:

  • carne
  • pesce
  • uova
  • latte di mandorle, latte di riso
  • cereali senza glutine, come riso, mais e quinoa
  • frutta, come banana, melone, frutti di bosco,  uva, mandarino, pompelmo, limone rabarbaro, kiwi,  mandarino, arancia, frutto della passione, ananas. 
  • verdura, come peperone, lattuga cetriolo, carota, patata sedano, mais, melanzana,  insalate zucca,  pomodori, zucchine

Migliori strategie naturali per combattere il colon irritabile

ASSUMI UN BUON PROBIOTICO: Quando una persona soffre di continui disturbi digestivi è altamente consigliato curare in primis la propria salute gastrointestinale.

Gli studiosi hanno rilevato che l’85% delle persone con diarrea, costipazione cronica, flatulenza eccessiva ecc..  avevano una flora batterica ricca di patogeni.

Assumere un buon probiotico, o in alternativa alimenti ricchi di probiotici come il kefir, può migliorare il tuo microbiota intestinale e di conseguenza ridurre i sintomi associati alla sindrome del colon irritabile.

Devi sapere che una flora batterica sana non solo migliora la digestione, ma anche l’immunità del corpo, l’energia e la condizione della pelle.

DIGIUNA UN GIORNO ALLA SETTIMANA: Il colon irritabile è una patologia caratterizzata da un eccesso di infiammazione. Attraverso il digiuno il corpo mette a riposo il proprio sistema digestivo. Gli studi hanno rilevato che quando il corpo digiuna, l’immunità migliora, la pelle diventa più sana e il sangue subisce una potente depurazione.

RIDUCI LO STRESS: Se stai passando un periodo “buio” cerca di implementare nella tua routine quotidiana qualche forma di meditazione, come il qi gong, la meditazione consapevole o lo yoga della risata.

Potresti anche decidere di alternare durante la settimana queste pratiche meditative. Lo yoga della risata potrebbe servirti per scaricare la rabbia (energia pesante) e trasformarla in energia più leggera e “digeribile”, mentre la meditazione consapevole potrebbe aiutarti a calmare la mente e quindi a migliorare il tuo stato fisico e mentale, contribuendo a ridurre i sintomi associati alla colite spastica.

Altri consigli includono di:

  • Fare esercizio fisico moderato
  • Dormire almeno 8 ore per notte
  • Imparare a respirare in modo lento e profondo

Domande più frequenti

Quali sono i migliori fermenti lattici per le persone con colon irritabile?

Le zucchine e le melanzane possono essere consumate dalle persone con sindrome del colon irritabile?

Si

Team Benessere

Nata e cresciuta a Rosignano Solvay , appassionata da sempre per tutto quello che ruota intorno al benessere della persona. Biologa, diplomata all'I.T.I.S Mattei

Leave a Reply

Your email address will not be published.