>

Limone e diverticoli: Alimento curativo per il tuo intestino

Il limone può essere di grande aiuto per le persone con diverticoli?

I diverticoli sono delle tasche sporgenti- dette anche estroflessioni-  situate nel tratto digerente, e più specificatamente nel colon.

Queste estroflessioni non sono un sintomo di una malattia in sè, ma rappresentano un cambiamento anatomico.

Questa alterazione anatomica solitamente è causata da un indebolimento progressivo della parete intestinale, e ciò è causato :

  • dal normale processo di invecchiamento( questa condizione interessa quasi esclusivamente le persone sopra i 40 anni.
  • da problemi digestivi come la costipazione
  • da un’alimentazione infiammatoria( eccesso di cibi animali, cibi ipercalorici e mancanza di alimenti ricchi di vitamine e minerali.)
  • dall’inattività fisica
  • dall’obesità

La diverticolosi è una condizione in cui c’è la presenza di diverticoli nell’intestino, senza la presenza di infiammazione.

Condizione assai  peggiore è la diverticolite, condizione in cui i diverticoli sono infiammati.

I sintomi di diverticolite possono includere:

  • dolori addominali e allo stomaco
  • gonfiore e senso di pienezza intestinale
  • diarrea
  • costipazione
  • febbre e brividi
  • perdita di appetito

In presenza di diverticolite occorre seguire dietro consiglio di un nutrizionista una dieta prevalentemente  liquida, composta maggiormente da cibi vegetali ricchi di enzimi, vitamine, minerali e acqua biologica.

Uno degli alimenti base di questa dieta sarà il limone.

Benefici del limone

Il limone è un alimento che ha moltissime proprietà benefiche, tra cui:

  • supporta le normali funzioni immunitarie ( migliora l’assorbimento del ferro, un minerale essenziale per il buon funzionamento della risposta immunitaria contro le infezioni)
  • rivitalizza l’organismo grazie alla sua incredibile quantità di antiossidanti e vitamina C  
  • depura l’organismo dalle scorie intestinali ( stimola la diuresi e disintossica il fegato, la ghiandola depurativa più grande dell’organismo.)
  • purifica il sangue 
  • migliora la digestione
  • favorire il dimagrimento e la peristalsi intestinale( molte persone con diverticolite presentano problemi di costipazione causati da un transito intestinale lento; il limone grazie ad una fibra chiamata pectina facilita l’espulsione delle feci.)

Acqua e limone: Una bevanda miracolosa per i diverticoli infiammati

Una bevanda che non dovrà mai mancare nel tuo percorso alimentare, è l’acqua e limone.

Può sembrare banale, ma l’acqua e limone è una bevanda che se consumata secondo certi criteri può fare davvero la differenza!

 

limone e diverticolite

Come e quando consumare questa bevanda?

Il momento migliore della giornata per consumare l’acqua e limone è sicuramente la mattina appena alzati a digiuno.

Durante la notte l’organismo mette in atto un processo di disintossicazione, che sedimenta le scorie alimentari nel tratto digerente, pronte per essere smaltite attraverso la defecazione.

L’acqua e limone assunta la mattina a digiuno, leggermente calda, funge da una doccia interna per il tuo tratto digerente. 

Questa bevanda disinfiamma i tessuti e favorisce la peristalsi intestinale predisponendo la guarigione dell’intero organismo.

Altre indicazioni

I limoni devono essere di origine biologica e vanno consumati immediatamente dopo la spremitura per non incorrere in una perdita eccessiva di sostanze benefiche per l’organismo.

Se soffri di reflusso gastrico forse è meglio consumare questa bevanda, sempre lontana dai pasti, nelle ore serali.

 

Integratori migliori da utilizzare per la cura della diverticolite

Oltre all’utilizzo del limone, ci sono altre sostanze incredibilmente benefiche per il tuo tratto digestivo, tra cui:

  • il carbone attivo
  • l’argento colloidale

Il carbone attivo è un rimedio naturale per eliminare velocemente le tossine.

 

L’argento colloidale è molto efficace nel trattamento della diverticolite . L’argento colloidale, noto come antibiotico naturale, uccide efficacemente batteri, virus e altri agenti patogeni, anche nei momenti in cui gli antibiotici falliscono. Inoltre, l’argento colloidale riduce l’infiammazione e ripara i tessuti danneggiati.

Leggi le recensioni di chi ha provato il prodotto.

Altre pratiche salutistiche da seguire

Molto utile praticare almeno una volta a settimana un digiuno di 24 ore.

Ippocrate diceva che il digiuno era il modo in cui l’organismo cercava di autoguarirsi .

Durante il digiuno il corpo si disintossica, ripara i tessuti danneggiati e migliora la risposta immunitaria.

👉Approfondisci l’argomento sul digiuno di 24 ore

Pratica una dieta che sia ricca di fibre vegetali.

Effettua delle respirazioni profonde per energizzare l’intero organismo

Cerca di rilassarti, e non farti prendere dall’ansia e dallo stress, che possono aggravare la patologia in corso.

👉L’ansia ti fa credere cose non vere

Cerca di praticare quotidianamente degli esercizi di meditazione.

Clicca qui per approfondire l’argomento della meditazione.

 

Considerazioni finali

Sicuramente il limone non può eliminare il problema dei diverticoli infiammati da solo, ma se seguirai tutte le indicazioni scritte in questo articolo, sicuramente noterai già dopo il primo mese dei netti miglioramenti.

Detto ciò, per qualsiasi domanda non esitare a contattarmi! Ci conto!

Correlate

Diverticoli e pizza: Siamo sicuri che puoi consumare questo alimento?

I diverticoli possono sparire?

Team Benessere

Nata e cresciuta a Rosignano Solvay , appassionata da sempre per tutto quello che ruota intorno al benessere della persona