Quali sono i formaggi che si possono mangiare con i diverticoli?

Quali sono i formaggi che si possono mangiare con i diverticoli? Continua con la lettura dell’articolo per scoprirlo!

I diverticoli sono delle estroflessioni cutanee che si sviluppano sul tratto intestinale. Secondo i ricercatori queste sacche si sviluppano principalmente con l’avanzare dell’età dato che la maggioranza delle persone con diverticolosi sono persone anziane. 

Anche la costipazione, la mancanza di esercizio fisico e consumare una dieta povera di fibre vegetali aumenta il rischio di sviluppare i diverticoli.

Quando si sviluppano i diverticoli parliamo di diverticolosi, mentre quando i diverticoli si infettano o si infiammano si parla di diverticolite, una condizione che deve essere monitorata costantemente per impedire che possa portare a complicanze anche gravi, che possono includere:

 

La diverticolosi a differenza della diverticolite è solitamente asintomatica, poiché non causa nessun sintomo evidente nel paziente, mentre la diverticolite può causare sintomi molto fastidiosi, che possono includere:

 

Sia in caso di diverticolosi, che di diverticolite occorre curare la propria dieta, dato che ci sono alcuni alimenti infiammatori e ricchi di grassi saturi e zuccheri che possono favorire sia la comparsa di altri diverticoli, che aggravare ulteriormente l’infiammazione in corso.

Ecco perché occorre curare la dieta, se vuoi migliorare la tua condizione di diverticolosi e diverticolite.

Qui di seguito ti elenco le regole generali che le persone affette da malattia diverticolare e diverticolite dovrebbero attentamente seguire.

Devi evitare di consumare nel tuo piano alimentare:

Tutti i cibi che contengono al suo interno parti fibrose o semi che possono accumularsi nei diverticoli, aumentando il rischio di infiammarli.

Se ad esempio mangi un frutto con semi, come il cocomero cerca di togliere i semini prima di consumarlo.

Se stai consumando semi oleosi, masticali bene fino a farli diventare di consistenza semi liquida prima di ingerirli.

Consiglio di evitare di consumare kiwi, semi di lino ( che solitamente si ingeriscono tutti interi ) ecc..

Bisogna evitare di consumare tutti i cibi solidi durante il periodo iniziale di infiammazione acuta, onde evitare che la sintomatologia della diverticolite peggiori.

In questa fase devi consumare una dieta liquida specifica per i diverticoli infiammati. Puoi consumare succhi crudi di frutta e verdura, zuppe di verdura, minestroni passati ecc..

Vanno inoltre eliminati tutti quei cibi difficili da digerire e che aumentano l’infiammazione all’interno del corpo.

Evita quindi di consumare cibo spazzatura, drink alcolici, bibite gassate, caffeina, energy drink, carne rossa, latticini grassi, salumi, insaccati, dolci, cibi trasformati ecc..

Il mio consiglio è quello di rivolgersi ad un bravo dietologo che ti possa elencare in maniera specifica quali alimenti puoi consumare e quelli che devi evitare assolutamente di consumare.

In questo articolo analizzeremo nel dettaglio quali formaggi possono essere consumati dalle persone affette da diverticoli – diverticolosi – o diverticolite.

Cosa sono i formaggi?

I formaggi sono prodotti derivati dal latte o da crema di latte, a seguito di una coagulazione acida (per mezzo di acidi organici) o presamica (per mezzo del caglio), o anche facendo uso di fermenti lattici e sale.

I formaggi possono differire tra di loro per molti fattori dato che in commercio ci sono quelli:

  • Grassi, semigrassi o magri a seconda dei grassi contenuti all’interno del formaggio
  • Pasta dura, molle o semidura in base alla loro consistenza. Ad esempio lo stracchino è un esempio di formaggio molle
  • Freschi, stagionati, o semistagionati in base al tempo con cui un formaggio è stato sottoposto a stagionatura.

Per le persone affette da diverticoli e diverticolite queste classificazioni dei formaggi interessa poco.

A loro interessa conoscere i formaggi più magri privi di lattosio, dato che sono quelli più facili da digerire e quelli meno infiammatori.

Perché le persone con diverticoli o diverticolite dovrebbero consumare formaggi privi di lattosio?

Il lattosio è uno zucchero contenuto naturalmente nel latte e negli alimenti che derivano da esso.

Questi, ne contengono solitamente meno. Ad esempio, il parmigiano reggiano non ne contiene affatto, e quindi risulta molto benefico per le persone affette da intolleranza al lattosio.

Sebbene le persone non intolleranti a questo zucchero lo possano consumare senza avere sintomi fastidiosi, come gas intestinali e diarrea, ci sono alcuni studi che hanno associato il consumo di alimenti ricchi di lattosio ad un maggior rischio di sviluppare disturbi infiammatori intestinali e patologie autoimmuni.

Alcune persone riscontrano molti benefici sulla pelle e sulla digestione dopo aver eliminato questi alimenti dalla loro dieta. 

Vuoi un consiglio? Elimina per un mese tutti gli alimenti ricchi di lattosio dalla tua dieta, e nota se i tuoi livelli di energia e benessere aumentano.

Se non noti nessun cambiamento significa che puoi tranquillamente consumare alimenti ricchi di lattosio. 

Quali sono i formaggi che si possono mangiare con i diverticoli?

In presenza di diverticoli puoi consumare tutti i tipi di formaggi, tuttavia dovresti ridurne la quantità.

Puoi ad esempio consumare formaggi 2 volte a settimana. Il tuo dietologo saprà consigliarti la strada migliore da intraprendere.

In presenza di diverticoli, consiglio sempre di preferire formaggi poveri di lattosio e grassi saturi, dato che sia il lattosio che i grassi saturi aumentano l’infiammazione dell’organismo aumentando il rischio di infiammare i diverticoli – diverticolite -.

QUALI SONO I FORMAGGI MAGRI SENZA LATTOSIO?

I formaggi più magri sono:

  • Scamorza
  • Formaggio di capra
  • Taleggio
  • provolone affumicato

La scamorza ha un contenuto di lattosio molto basso. Il formaggio di capra contiene meno lattosio rispetto al formaggio realizzato con latte vaccino, mentre se la stagionatura del taleggio e del provolone superano i 12 mesi non ne contengono affatto.

La stagionatura abbassa la percentuale di lattosio contenuto nel formaggio.

Per riassumere, possiamo dire che i formaggi che le persone con diverticoli possono tranquillamente consumare sono la scamorza, il formaggio di capra, il provolone e il taleggio.

Quali sono i formaggi che posso consumare con la diverticolite?

In condizioni di diverticolite acuta si consiglia di evitare di assumere qualsiasi formaggio, poiché potrebbe andare ad aumentare l’infiammazione a carico dei diverticoli.

In un secondo momento, sempre in accordo con il proprio dietologo o medico curante puoi consumare 1-2 volte la settimana i formaggi.

È sempre consigliato anche qui prediligere il consumo di formaggi magri e senza lattosio, per le stesse ragioni descritte precedentemente.

Cosa non mangiare con i diverticoli?

Si consiglia di evitare di consumare:

  • Tutti quei alimenti contenenti semini o parti fibrose che possono andare ad accumularsi nei diverticoli, infiammandoli
  • Tutti quei cibi difficili da digerire, che  aumentano l’infiammazione del corpo

Per maggiori informazioni rivolgiti ad un bravo nutrizionista

Domande più frequenti

Quali sono i sintomi dei diverticoli?

Rispetto alla diverticolite, la presenza dei diverticoli – malattia diverticolare – non comporta nessun sintomo nella quasi totalità dei casi. I pazienti scoprono di avere i diverticoli quasi per caso, quando sono intenti a fare altri esami.

Chi soffre di diverticoli può consumare la marmellata?

Dato che la marmellata è molto ricca di zuccheri, se ne sconsiglia il consumo eccessivo, tuttavia un cucchiaino di marmellata al mattina al risveglio puoi tranquillamente consumarlo. 

Chi soffre di diverticoli può consumare la banana?

Si

Chi ha la diverticolite può consumare l’insalata?

Si, i pazienti affetti da diverticoli infiammati possono consumare l’insalata, tuttavia ti consiglio assolutamente di masticarla bene, prima di ingerirla. Mi raccomando!

L’insalata non solo riduce l’infiammazione del corpo, ma le sue fibre vegetali nutrono i batteri buoni che si trovano nell’intestino. Inoltre, consumare l’insalata aiuta anche a ridurre l’infiammazione del corpo.

Chi soffre di diverticolite può mangiare il riso?

Si, le persone affette da diverticolite possono consumare il riso. Si consiglia di prediligere il riso integrale bio.

Chi soffre di diverticoli può consumare la mozzarella?

Si, a differenza della diverticolite, i pazienti con diverticolosi possono consumare la mozzarella durante la giornata.

Chi ha i diverticoli può consumare il caffè?

No, le persone affette da diverticoli farebbero meglio a ridurre o eliminare il consumo di caffè, dato che questa bevanda può irritare eccessivamente la mucosa intestinale.

Quali formaggi si possono mangiare con i diverticoli?

In presenza di diverticolosi puoi consumare  tutti i formaggi, sebbene sia sempre meglio preferire i formaggi poveri di grassi e di lattosio, dato che risultano meno infiammatori e più facili da digerire. 

Team Benessere

Nata e cresciuta a Rosignano Solvay , appassionata da sempre per tutto quello che ruota intorno al benessere della persona. Biologa, diplomata all'I.T.I.S Mattei

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *