>

Creatinina alta, quando preoccuparsi?

Quando occorre preoccuparsi per il livello di creatinina alta nel sangue?

La creatinina si forma durante il processo di sintesi della fosfocreatina. Durante la scomposizione della creatina fosfato, viene prodotta la creatinina. La creatina è sintetizzata principalmente nel fegato.

Dal fegato viene trasportata a vari organi compresi i muscoli. In presenza dell’enzima creatina chinasi, la fosfocreatina viene prodotta dalla creatina con conseguente formazione di creatinina come sottoprodotto. 

La creatinina viene trasportata nel sangue da dove viene escreta dai reni attraverso l’urina. 

Livelli elevati di creatinina possono essere causati da moltissime cause che includono:

Patologie renali croniche

La malattia renale cronica può portare ad un aumento del livello di creatinina sierica. Sulla base dell’aumento dei livelli di creatinina, il medico può consigliare di sottoporti ad un test specifico chiamato eGFR per confermare la patologia renale cronica in corso.

Aumento dell’assunzione di proteine

Seguire una dieta altamente proteica ricca di cibi animali, come latticini, uova, carne rossa, integratori di proteine o integratori di creatina può innalzare il livello di creatinina.

Disidratazione

In caso di scarsa idratazione (disidratazione) i livelli di creatinina sierici si innalzano. In caso di grave disidratazione, il rene può subire lesioni acute ed in certi casi aver bisogno della dialisi.

Ostruzione renale

L’idronefrosi, una condizione caratterizzata da un accumulo di urina e da una ridotta funzionalità renale, è causata dalla presenza di calcoli renali o dall’iperplasia prostatica benigna, che possono provocare un aumento del livello di creatinina sierica nel flusso sanguigno.

Utilizzo di determinati medicinali

Alcuni farmaci possono favorire l’aumento dei livelli di creatinina sierica nel sangue. Questi medicinali includono trimetoprim/sulfametossazolo, cimetidina, ranitidina, fenofibrato e antibiotico cefalosporinico.

Esercizio fisico intenso

Fare continuamente esercizio fisico intenso, può stressare eccessivamente l’organismo, facendo “schizzare i livelli di creatinina in alto.

Nota bene: Come avrai già intuito ci sono alcune cause molto gravi e altre davvero molto “ridicole”, che possono portare a sperimentare un innalzamento dei livelli di creatinina nel flusso sanguigno. 

Se ad esempio, fai palestra e stai assumendo proteine in polvere, puoi star tranquillo che la causa di creatinina alta sarà da correlare ad una dieta ricca di proteine, e quindi non sarà il caso di preoccuparsi eccessivamente, tuttavia se i tuoi livelli di creatinina dovessero essere insolitamente alti, senza il consumo di molti alimenti proteici, o in assenza di allenamenti molto intensi ti consiglio di indagare oltre, perché potresti avere una patologia più grave.

Creatinina alta, quando preoccuparsi?

L’aumento dei livelli di creatinina può essere causato da numerosi fattori visti in precedenza. Se l’aumento è causato dal malfunzionamento dei reni, allora è sicuramente motivo di preoccupazione. I problemi ai reni spesso sono causati da disturbi della vescica o dell’apparato urinario.

Alcuni dei sintomi che indicano che l’aumento dei livelli di creatinina sono eccessivamente alti sono:

  • Nausea
  • Dolore al petto
  • Prurito
  • Vomito
  • Fatica
  • Crampi muscolari
  • Alta pressione sanguigna
  • Cambiamenti nella frequenza e nell’aspetto della minzione
  • Gonfiore o ritenzione di liquidi

Livelli di creatinina alti, quando preoccuparsi?

Se sei un uomo e i tuoi reni funzionano perfettamente, i tuoi livelli di creatinina saranno tra 0,6 e 1,2 milligrammi/decilitri, mentre se sei una donna i livelli saranno compresi tra 0,5 e 1,1 mg/dl.

Se i livelli di creatina dovessero essere più alti di questo valore, c’è da preoccuparsi o quantomeno cercare di scoprire la causa di questo parametro insolitamente elevato.

Un rene ben funzionante può aiutarti a mantenere nel giusto range i livelli di creatinina. In ogni caso, se la funzionalità renale diventa debole, i livelli di creatinina nel sangue tendono ad aumentare a causa dell’inadeguata clearance della creatinina dal rene.

Un livello anomalo di creatinina indica un malfunzionamento dei reni, che potrebbe anche causare l’insufficienza di entrambi i reni. Proprio per questo motivo, è assolutamente essenziale controllare regolarmente i livelli di creatinina nel sangue.

Una misura corretta del funzionamento del rene può essere facilmente calcolata stimando la quantità di creatinina che viene eliminata dai reni. Viene anche definita clearance della creatinina, Questo parametro mostra la quantità di creatinina eliminata dal sangue. È anche noto come velocità di filtrazione glomerulare o GFR).

Come posso misurare i livelli di clearance della creatinina?

Esistono due metodi che possiamo utilizzare per misurare i livelli di clearance della cretinina ed includono:

METODO NUMERO 1: Con l’aiuto di una formula che coinvolge i livelli di creatinina nel sangue e l’età e il peso dei pazienti, è possibile stimare i livelli di clearance della creatinina. La formula è:

{(140-età del paziente in anni) x loro peso in chilogrammi}/ (72 x livello di creatinina sierica in mg/dL)

METODO NUMERO 2: nel secondo metodo, è necessario raccogliere un campione di urina nelle 24 ore e un campione di sangue appena prelevato. Quindi confrontare entrambi i campioni in termini di livelli di creatinina presenti in entrambi. I livelli di creatinina nel corpo umano normale per gli uomini sono da 97 a 137 ml/min. e 88-128 ml/min. per le donne.

Il livello di azoto ureico nel sangue è un altro metodo utilizzato per determinare la funzionalità renale. È un’alternativa alla misurazione dei livelli di creatinina.

Creatinina alta cosa fare?

In presenza di livelli eccessivamente alti di creatinina occorre immediatamente seguire comportamenti utili a ridurre questo parametro in maniera naturale. 

RIDUCI IL CONSUMO DI PROTEINE: Non ti sto dicendo di eliminare tutti gli alimenti proteici dalla dieta, ma ti sto dicendo che devi eliminare la carne rossa, le uova, i latticini grassi e consumare piccole porzioni di carne bianca e pesce magro. Elimina gli integratori proteici e gli integratori di creatina. 

👉 Creatinina alta: Cosa mangiare 

FAI ESERCIZIO FISICO LEGGERO: Non eliminare l’attività fisica, bensì prediligi attività più blande come la corsa leggera o la camminata a passo veloce. L’importante è non affaticarsi eccessivamente. Se dopo l’allenamento sei stanco e non rilassato, significa che hai lavorato troppo.

RIDUCI LO STRESS: Per ridurre in modo naturale la produzione di cortisolo (ormone dello stress) potresti praticare durante la giornata degli esercizi per innalzare l’energia del corpo, come lo yoga o la meditazione mindfulness. Se vuoi imparare in modo autonomo lo yoga ti consiglio assolutamente di leggere questo libro. 

ANALIZZA CON IL TUO MEDICO CURANTE I FARMACI CHE STAI ASSUMENDO 

Utilizza erbe curative per i reni

In alcuni casi i livelli di creatinina alti dipendono da una funzionalità renale fortemente ridotta ed inefficiente.

In caso di patologie renali croniche ti consiglio di assumere due integratori naturali che hanno dimostrato durante studi scientifici essere in grado di migliorare notevolmente la funzione renale e la salute globale dell’organismo.

ASSUMI L’ASTRAGALO: Sicuramente una delle erbe curative per i reni più potenti al mondo!
Questa erba è un adattogeno, utilizzato fin dall’antichità dalla medicina tradizionale cinese per trattare una vasta gamma di condizioni.

Oltre a migliorare la funzione renale è utilizzato per innalzare i livelli di energia in quei momenti di forte stress o stanchezza psicofisica

In uno studio, i ricercatori giapponesi hanno somministrato a 35 soggetti con malattia renale cronica allo stadio 4 e 5, questo rimedio naturale osservando attentamente risultati.

I soggetti del test venivano trattati per complicanze legate alla malattia renale cronica come ipertensione, anemia renale, acidosi metabolica e malattia minerale ossea con farmaci antipertensivi, eritropoietina, bicarbonato di sodio, vitamina D ed altro ancora.

Nonostante questi trattamenti, nessuno di loro stava migliorando.

Tutti i pazienti avevano una funzionalità renale in declino nei mesi precedenti alla terapia con Astragalus.

Successivamente sono stati somministrati 2,5 g di Astragalus due volte al giorno, insieme alla terapia convenzionale.

In soli 3 mesi di terapia con Astragalus, il loro GFR ha iniziato a salire invece che diminuire!

UTILIZZA IL REISHI: Conosciuto anche come Ganoderma Lucidum, questo fungo ha davvero qualcosa di miracoloso.

È ampiamente utilizzato in molti paesi asiatici, per il trattamento di molte malattie, tra cui l’ipertensione e il diabete.

E, cosa più importante, secondo una recente ricerca, il Reishi ha un potente effetto sulla membrana esterna del nefrone, l’unità di filtraggio del rene.

È quanto ha scoperto uno studio su persone che soffrono di proteinuria, un importante marker di malattia renale.

Incredibilmente, tutti i partecipanti a questo studio hanno subito un netto miglioramento della funzionalità renale: dopo il trattamento non avevano più alcuna proteinuria.

I ricercatori ipotizzano che il Reishi renda il rene meno permeabile, aiutando il rene a fermare l’erosione del nefrone.

Oltre ad essere utilizzato dalle persone con il cancro e i problemi renali, il Reishi è anche noto per aiutare a diminuire i livelli di colesterolo, prevenire le malattie cardiache, e curare le infezioni, specialmente quelle del tratto urinario.

La dose nello studio sulla proteinuria è di 750-1100 mg/die di estratto.
Tuttavia, consulta il tuo medico curante prima di assumere questo rimedio se hai una malattia renale cronica, ipertensione, diabete o se stai assumendo farmaci.

Domande più frequenti

La creatinina alta può dipendere da un eccesso di stress?

Si, fra le varie cause che possono portare ad un incremento dei livelli sierici di creatinina nel sangue c’è anche un eccesso di stress emotivo, che può essere causato da condizioni come ansia o depressione, nonché causato da allenamenti eccessivamente intensi in palestra.

Quali verdure mangiare con creatinina alta?

Le migliori verdure da assumere in presenza di creatinina alta sono:

  • Cetriolo
  • Aglio
  • Cipolla
  • Carote
  • Verdure a foglia verde
Quali sono i cibi da mangiare quando la creatinina è alta?
 
Dovresti seguire un’alimentazione ricca di cereali integrali, frutta, verdura, olio extra vergine d’oliva, acqua minerale, e consumare piccole porzioni di frutta secca, carne bianca, pesce magro, latticini magri e legumi.
 
A quale livello di creatinina è necessaria la dialisi?
 
Sebbene alti livelli di creatinina possano indicare un problema ai reni, un particolare livello di creatinina non è un indicatore per l’inizio della dialisi. L’inizio della dialisi viene effettuato sulla base dei risultati del tasso di filtrazione glomerulare stimato . La decisione include anche vari fattori come l’età del paziente, il livello di funzionalità renale e i sintomi sperimentati dal soggetto. È una decisione collettiva presa dal nefrologo, dal paziente e dai suoi parenti.
 

Quale livello di creatinina indica insufficienza renale, e quando preoccuparsi dei livelli di creatinina alti?

Il livello normale di creatinina è diverso nei maschi e nelle femmine. Nella femmina, il livello normale di creatinina è da 0,5 a 1,1 mg/dl mentre nei maschi il livello è da 0,6 a 1,2 mg/dl. Quando il livello di creatinina è superiore a 2,0 mg/dl nei neonati e superiore a 5,0 mg/dl negli adulti indica gravi problemi ai reni. 

 

Articoli correlati

👉 Dieta per nefropatici

Team Benessere

Nata e cresciuta a Rosignano Solvay , appassionata da sempre per tutto quello che ruota intorno al benessere della persona. Biologa, diplomata all'I.T.I.S Mattei