>

Effetti sessuali della carnitina: Il consumo di carnitina apporta benefici sessuali?

Quali sono gli effetti sessuali dati dall’utilizzo della carnitina? Scopriamolo in questo articolo!

La L-carnitina (carnitina) è una sostanza utilizzata dall’organismo per trasformare il grasso in energia. Normalmente non è considerato un nutriente essenziale, poiché l’organismo può produrlo in modo totalmente autonomo. Tuttavia, la carnitina supplementare potrebbe in teoria migliorare la capacità di alcuni tessuti di produrre energia. Ciò ha portato a consumare la carnitina al fine di prevenire varie malattie muscolari e cardiache.

Le fonti alimentari più ricche di carnitina includono uova, pesce, carne e latticini.

La carnitina combatte la disfunzione erettile

La carnitina è meglio conosciuta e ricercata come sostanza che aumenta l’energia. Il corpo lo usa per trasformare il grasso in energia. La carnitina supplementare viene utilizzata per migliorare la capacità di alcuni tessuti, come i muscoli, ad esempio.

Può essere utile per trattare la disfunzione erettile, poiché migliora le funzioni nervose coinvolte nella creazione e nel mantenimento dell’erezione.

In uno studio di 6 mesi in doppio cieco si è voluto confrontare i benefici sessuali derivanti l’utilizzo separato di (acetil-l-carnitina 2 grammi al giorno) e testosterone undecanoato 160 mg al giorno.

Sia nel gruppo che aveva assunto carnitina, che in quella che aveva assunto testosterone, si è notato un netto miglioramento della funzione erettile, tuttavia le persone che avevano assunto il testosterone hanno riportato un notevole aumento del volume della prostata, al contrario delle persone che avevano assunto la l-carnitina.

I risultati hanno indicato che sia la carnitina che il testosterone migliorano la funzione erettile; tuttavia, mentre il testosterone ha aumentato significativamente il volume della prostata, la carnitina non l’ha fatto.

Un altro studio ha dimostrato che il consumo di 2 grammi al giorno di  acetil-l-carnitina ha migliorato l’efficacia del viagra in 40 soggetti diabetici, che in precedenza non avevano risposto positivamente al viagra in almeno 8 occasioni

Un altro studio in doppio cieco, ha dimostrato che l’assunzione di acetil-l-carnitina ha potenziato gli effetti del viagra negli uomini che avevano problemi di impotenza causata dall’asportazione della ghiandola prostatica.

 

Carnitina ed eiaculazione precoce

Ora che sappiamo che possiamo includere l’acetil-L-carnitina come  trattamento naturale per la disfunzione erettile,  dobbiamo ora porci un’altra la domanda : l’acetil-L-carnitina può aiutare a trattare il problema dell’eiaculazione precoce? 

Ad oggi, non esistono studi che possano determinare l’efficacia dell’acetil-L-carnitina nel trattamento dell’eiaculazione precoce.

Potrebbero esserci prove aneddotiche che affermano che l’acetil-L-carnitina può essere utile per i pazienti che soffrono di eiaculazione precoce, ma a causa della mancanza di prove mediche, potrebbe essere facilmente spiegata dalla teoria dell'”effetto placebo”. 

L’eiaculazione precoce è tipicamente un disturbo psicogeno causato da un eccesso di stress ed ansia durante i rapporti sessuali. 

Se i pazienti credono che gli integratori che stanno assumendo possano aiutarli con le loro eiaculazioni premature, si sentiranno naturalmente più rilassati durante le performance sotto le lenzuola. 

La consulenza comportamentale e psicologica sono le terapie migliori per trattare qualsiasi tipo di disturbo legato all’eiaculazione precoce.

Altri possibili benefici dati dall'utilizzo della carnitina?

Carnitina e prestazioni atletiche

Diversi studi riportano benefici associati a dosi maggiori o più lunghe di l-carnitina.  

I benefici della carnitina sulla performance sportiva sono:

  • Può migliorare il recupero muscolare durante lo sforzo fisico.
  • Può migliorare l’apporto di ossigeno alle nostre fibre muscolari.
  • Può aumentare la circolazione sanguigna, la produzione di monossido di azoto, ed aiutare a ritardare l’affaticamento.
  • Può ridurre il dolore muscolare dopo l’esercizio.
  • Può aumentare la produzione di globuli rossi, che trasportano l’ossigeno in tutto l’organismo.

La l-carnitina favorisce la perdita di peso?

Considerando il suo ruolo nel corpo, l’uso della l-carnitina come integratore per la perdita di peso ha senso, poiché aiuta a spostare più acidi grassi nelle nostre cellule, che vengono bruciate per produrre energia.

Un’analisi di nove studi (principalmente in persone obese o anziani) ha rilevato che queste persone hanno perso una media di 2,9 libbre (1,3 kg) durante l’assunzione di l-carnitina.

Può migliorare la funzione cerebrale

La L-carnitina può migliorare la funzione cerebrale. In effetti, alcuni studi sugli animali suggeriscono che la forma acetilica, acetil-L-carnitina (ALCAR), può aiutare a prevenire il declino mentale correlato all’età e migliorare i marcatori di apprendimento.

Gli studi sull’uomo indicano che l’assunzione giornaliera di acetil-L-carnitina aiuta a invertire il declino della funzione cerebrale associata al morbo di Alzheimer e ad altre malattie del cervello. In casi specifici, questa forma può persino proteggere il nostro cervello dai danni cellulari.

In uno studio della durata di 90 giorni, le persone con dipendenza da alcol che hanno assunto 2 grammi di acetil-l-carnitina al giorno hanno sperimentato miglioramenti significativi in ​​tutte le misure della loro funzione cerebrale.

Può migliorare la salute del cuore

Alcuni studi mostrano un effetto benefico nel ridurre la pressione sanguigna e il processo infiammatorio associato alle malattie cardiache.

In uno studio, l’assunzione di 2 grammi di acetil-l-carnitina al giorno ha provocato un calo di quasi 10 punti della pressione sanguigna sistolica. 

La L-carnitina è anche collegata a miglioramenti nei pazienti con gravi patologie cardiache, come la malattia coronarica e l’insufficienza cardiaca cronica.

Uno studio di 12 mesi ha osservato una riduzione dell’insufficienza cardiaca e della morte nei partecipanti che assumevano integratori di l-carnitina.

Carnitina e diabete di tipo 2

La L-carnitina può anche ridurre i sintomi del diabete di tipo 2 e dei fattori di rischio associati ad essa.

Uno studio su persone con diabete di tipo 2 che assumevano farmaci per il diabete ha dimostrato che gli integratori di carnitina hanno ridotto significativamente i livelli di zucchero nel sangue, rispetto ad un normale placebo.

Può anche combattere il diabete, aumentando un enzima chiave chiamato AMPK, che migliora la capacità del nostro corpo di utilizzare i carboidrati.

Migliore integratore di carnitina in assoluto

Se stai cercando di migliorare le tue prestazioni sotto le lenzuola ti consiglio d acquistare l-carnitina della Foodspring.

Migliora il pompaggio muscolare, promuovendo una sana vascolarizzazione della muscolatura (incluso quella del pene). Ogni porzione di L-carnitina apporta 1200 mg di l-carnitina, forse la carnitina più economica, data l’alto dosaggio che apporta, ma quello che lo rende il miglior prodotto in assoluto è la purezza del prodotto.

Rispetto alle altre marche che utilizzano gelatina animale, la foodspring utilizza esclusivamente cellulosa 100% vegetale per rivestire ogni capsula di prodotto.

Effetti collaterali

La L-carnitina nelle sue tre forme sembra essere abbastanza sicura. Tuttavia, gli individui con livelli tiroidei bassi o al limite dovrebbero evitare la carnitina perché potrebbe compromettere l’azione dell’ormone tiroideo. 

Le persone in dialisi non dovrebbero assumere questo supplemento senza la supervisione di un medico.

Non sono stati stabiliti i dosaggi massimi sicuri per i bambini piccoli, le donne incinte o che allattano o i soggetti con gravi malattie epatiche o renali.

Se stai assumendo:

  • Farmaci antiepilettici, in particolare acido valproico (Depakote, Depakene) ma anche fenitoina (Dilantin): potresti aver bisogno di carnitina extra.
  • Farmaci per la tiroide: non assumere carnitina se non sotto la supervisione di un medico.

Domande più frequenti?

Quando assumere la carnitina?

Se vuoi migliorare l’erezione e le tue performance sessuali ti consiglio di consumare la carnitina mezz’ora o un’ora prima del rapporto sessuale. 

La carnitina fa gonfiare la pancia?

No, la carnitina non fa gonfiare la pancia, anzi, è tutto il contrario, poiché possiede forti proprietà termogeniche che migliorano il transito intestinale, riducendo il gonfiore e la fermentazione addominale. Questo effetto, lo rende un vero e proprio nutriente sgonfia pancia. 

Cos’è la L-carnitina?

La l-carnitina è un amminoacido che si trova naturalmente nelle carni rosse e nei latticini, ma viene utilizzato principalmente come integratore alimentare . 

Svolge un ruolo cruciale nella produzione di energia trasportando gli acidi grassi nei mitocondri. I mitocondri agiscono come veri motori nelle nostre cellule, bruciando i grassi per creare energia utilizzabile.

Il nostro corpo può produrre la L-carnitina dalla L-lisina e dalla L-metionina (due aminoacidi essenziali).

I vegani o le persone con determinati problemi genetici potrebbero non essere in grado di produrre o assumere abbastanza l-carnitina dalla sola dieta.

Quanti tipi di L-carnitina esistono?

La L-carnitina è la forma “standard” biologicamente attiva prodotta nel nostro corpo e disponibile negli alimenti e nella maggior parte degli integratori alimentari.

Ma ci sono altri tipi di carnitina:

  • D-carnitina : questa forma inattiva può causare una carenza di carnitina nel nostro corpo inibendo l’assorbimento di altre forme più utili.
  • Acetil-L-carnitina : spesso chiamata ALCAR, migliora il pompaggio muscolare e le funzioni del nostro nostro cervello. Miglior la produzione di ossido nitrico. Gli studi suggeriscono che può giovare alle persone con malattie neurodegenerative.
  • Propionil-L-carnitina : questa forma è adatta per problemi circolatori come malattie vascolari periferiche e ipertensione. 
  • L-carnitina L-tartrato : viene comunemente aggiunta agli integratori sportivi grazie al suo rapido assorbimento.

Quali sono gli effetti sessuali dati dall’utilizzo della carnitina?

Gli effetti sessuali dati dall’utilizzo della carnitina dipendono da un migliore flusso sanguigno al pene. Questa maggiore vascolarizzazione del pene migliora l’erezione e il periodo refrattario tra un orgasmo ed un altro.

Team Benessere

Nata e cresciuta a Rosignano Solvay , appassionata da sempre per tutto quello che ruota intorno al benessere della persona. Biologa, diplomata all'I.T.I.S Mattei