>

Pressione 140 90 e agitazione: L’ipertensione può essere causata dall’ansia?

L’ansia eccessiva e l’agitazione possono portare ad una misurazione della pressione di 140 90? L’eccessiva emotività può davvero “falsare” le misurazioni? Scopriamolo subito!

Per rispondere a questa domanda posta da un nostro lettore cerchiamo di capire cosa è l’ipertensione e quali sono le cause che possono portare a questa condizione.

La pressione arteriosa è un parametro che misura la forza con cui il sangue scorre nei vasi sanguigni. 

Una persona soffre di pressione alta se:

  • Presenta una pressione minima o diastolica >= 90 mmHg
  • Presenta una pressione massima o sistolica >= 140 mmHg

La pressione sistolica viene misurata durante la contrazione del cuore, mentre la pressione diastolica è quella misura calcolata tra un battito cardiaco e un altro.

Recenti studi, hanno scoperto che minore è la pressione, e minore sono i rischi di mortalità causati da patologie cardiovascolari. Si è scoperto che ogni 20 mmHg sulla pressione sistolica raddoppia il rischio di morte per patologia cardiaca, e un aumento di 10 mmHg per la pressione diastolica.

ValoreDiastolica
Ottimale< 80< 120
Normale< 85< 130
Normale-alta85-89130-139
Ipertensione di grado 1 – borderline90-94140-149
Ipertensione di grado 1 – lieve95-99150-159
Ipertensione di grado 2 – moderata100-109160-179
Ipertensione di grado 3 – grave≥110≥180
Ipertensione sistolica isolata borderline< 90140-149
Ipertensione sistolica isolata< 90≥150

Solitamente la misurazione della pressione è minore se misurata a casa, rispetto alla misurazione in ospedale, poiché in ambulatorio ci si sente magari leggermente più ansiosi ed agitati, rispetto alle mura domestiche.

La pressione è più alta al mattino, e tende a scemare la sera e durante la notte. Quando la pressione non diminuisce durante la notte, i rischi di mortalità legati ad essa aumentano.

L’ipertensione notturna è una condizione dove il corpo durante la notte subisce dei forti sbalzi pressori, che aumentano il rischio di mortalità. Può colpire anche le persone che durante la giornata non presentano problemi di pressione alta.

L’ipertensione arteriosa è una condizione che può essere di tipo primario, detto anche essenziale, e di tipo secondario.

L’ipertensione primaria è un tipo di ipertensione caratterizzata dall’impossibilità di identificare la causa scatenante. Colpisce quasi il 90% degli adulti con ipertensione.

Tutti i casi di pressione alta che hanno una causa sottostante prendono il nome di ipertensione secondaria. 

Le cause più comuni di ipertensione secondaria sono:

  • abuso di alcolici
  • consumo eccessivo di cibi ricchi di calorie e grassi saturi
  • inattività fisica
  • obesità
  • fumo e utilizzo di droghe
  • squilibri ormonali 
  • problemi alla tiroide e ai reni
  • consumo di alcuni medicinali

Sintomi della pressione alta

I sintomi più comuni associati alla pressione alta sono:

  • senso di sbandamento e vertigini
  • oppressione al petto
  • sonnolenza
  • acufeni
  • dolori muscolari
  • mal di testa
  • vista offuscata o problematiche oculari
  • epistassi (perdita di sangue dal naso)
  • urinare spesso

Una pressione di 140 90 può essere causata da uno stato di agitazione?

L’ansia o un’eccesso di emotività non causa ipertensione a lungo termine, tuttavia alcuni episodi di ansia possono causare un innalzamento improvviso e temporaneo della pressione sanguigna.

Se questi picchi temporanei legati all’agitazione si verificano in modo troppo frequente, come ogni giorno, possono causare danni ai vasi sanguigni, al cuore e ai reni, e portare inesorabilmente all’ipertensione cronica.

Le persone ansiose o stressate hanno maggiori probabilità di assumere abitudini malsane che possono aumentare la pressione sanguigna, come ad esempio:

 
  • Utilizzare droghe o bere bevande alcoliche
  • Seguire diete eccessivamente caloriche

Anche l’utilizzo di alcuni medicinali comunemente utilizzati per trattare l’ansia, il nervosismo e l’agitazione, come gli SNRI possono essere la causa della tua ipertensione.

Come misurarsi la pressione a casa?

Tenere sotto controllo la pressione in maniera del tutto autonoma a casa propria, ad oggi è possibile, grazie ai numerosi apparecchi disponibili in commercio. Quale apparecchio scegliere per misurarsi la pressione? 

Bracciale o misuratore da polso? È consigliabile utilizzare quelli tipo bracciale, soprattutto se non siamo guidati da una mano esperta. Misuratevi la pressione almeno 3 volte e fate la media dei valori ottenuti.

Meglio misurarsi la pressione la sera, rispetto alla mattina, poiché i valori possono essere leggermente “falsati”. Inoltre, effettuate la misurazione a stomaco vuoto, senza fumare, e con la vescica totalmente vuota.

Il caldo favorisce l'ipertensione?

No, il caldo generalmente non aumenta la pressione, bensì ne favorisce l’abbassamento, visto che il caldo tende dilatare i vasi sanguigni. Detto questo, il caldo può favorire gli sbalzi improvvisi della pressione, soprattutto se pratichiamo attività fisica o lavoro all’aperto. Si consiglia di limitare le attività sportive durante le ore meno calde e soleggiate.

Rimedi naturali per abbassare l'ipertensione

Ci molti rimedi naturale ed omeopatici che possiamo sfruttare a nostro favore per ridurre la pressione in modo naturale

Dieta

L’alimentazione è un parametro importantissimo per ridurre la pressione sanguigna.

Elimina tutti i cibi ricchi di sale, calorie e grassi saturi. Prediligi un’alimentazione ricca di frutta, verdura, frutta secca, semi oleosi, carne bianca, pesce, spezie, cereali integrali legumi, spezie e erbe aromatiche.

👉 Clicca qui e scopri gli alimenti migliori per ridurre la pressione

Perdi peso

Se sei in sovrappeso, prendi in seria considerazione di perdere peso. L’obesità è un fattore che può aumentare il rischio di soffrire di pressione alta. Puoi fare esercizio fisico aerobico, come la corsa, la camminata veloce o il nuoto, l’importante è muovere il corpo durante la giornata.

Utilizza integratori specifici contro l’ipertensione

Se davvero vuoi abbassare la pressione e allo stesso tempo migliorare la salute globale dell’organismo ti consiglio di utilizzare integratori naturali a base di erbe, che studi scientifici hanno dimostrato essere in grado di ridurre la pressione nel sangue.

Fra tutti gli integratori disponibili in commercio per l’abbassamento della pressione Cardiobalance è il migliore in assoluto.

All’interno di Cardiobalance ci sono erbe e nutrienti che hanno dimostrato essere in grado di diminuire la pressione sanguigna in modo incredibilmente efficace.

All’interno di Cardiobalance ci sono solo ingredienti specifici per la cura dell’ipertensione, tra cui:

Biancospino: Oltre ad essere  ricchissimo di antiossidanti studi hanno dimostrato la sua grande capacità di abbassare la pressione sanguigna.

Diversi studi condotti sugli animali dimostrano che il biancospino agisce come un vasodilatatore, il che significa che può rilassare e dilatare i vasi sanguigni ristretti , riducendo la pressione sanguigna. (1) (2) (3) (4)

Una ricerca scientifica della durata di 16 settimane condotta su 79 persone con diabete di tipo 2 ed ipertensione arteriosa ha dimostrato che i soggetti che assumevano 1.200 mg di estratto di biancospino al giorno avevano netti miglioramenti della pressione sanguigna, rispetto a quelli del gruppo placebo 

Il ribes nero è ricco di potassio e GLA, due nutrienti che aiutano ad abbassare la pressione sanguigna. Il GLA aiuta le cellule cardiache a resistere ai danni, rallentando l’aggregazione piastrinica nei vasi sanguigni.

Uno studio ha dimostrato che la polvere di ribes nero migliora notevolmente la circolazione sanguigna del cuore, riducendo la resistenza periferica complessiva.

Acido folico: Diverse ricerche scientifiche di grosse dimensioni hanno esaminato il ruolo dell’acido folico nella prevenzione dell’ipertensione, scoprendo  che l’assunzione di questa vitamina riduce tutti i sintomi associati all’ipertensione arteriosa. Uno studio pubblicato sul Journal of the American Medical Association (JAMA) ha scoperto che le donne ipertese che assumevano acido folico erano in grado di ridurre significativamente la pressione sanguigna. 

Secondo uno studio apparso su JAMA nell’aprile 2015, è stato dimostrato che l’acido folico riduce significativamente il rischio di ictus nelle persone con pressione alta.

Mirtillo rosso: Il succo di mirtillo rosso possiede potenti proprietà antinfiammatorie e antiossidanti che aiutano a prevenire e ridurre i danni all’interno dei vasi sanguigni, prevenendo così un aumento indesiderato della pressione sanguigna. 

Inoltre, il succo di mirtillo rosso può aiutare a ridurre la pressione sanguigna dilatando i vasi sanguigni e aumentando il flusso sanguigno. Infine, i mirtilli rossi sono un’ottima fonte di vitamina C.

Domande più frequenti

Quanto influisce l’ansia sulla pressione?

L’ipertensione emotiva chiamata anche ipertensione nervosa è un tipo di ipertensione secondaria causata da un eccesso di emotività nel soggetto (ansia, rabbia, agitazione o nervosismo). Solitamente sono sbalzi pressori improvvisi e di breve durata, tuttavia in certi casi, se l’ansia inizia a diventare una costante nella vita del soggetto, l’ipertensione labile( condizione in cui la pressione passa improvvisamente da livelli considerati normali a livelli elevati), può tramutarsi in ipertensione cronica.

Quando la pressione alta è pericolosa?

È necessario contattare il tuo dottore se la pressione è superiore a 140/90 (anche per uno solo dei due valori). Se invece la pressione è superiore a 180/110 mmHg si consiglia di andare direttamente al pronto soccorso. Nota bene: Anche se solo uno dei due valori è fuori norma occorre correre ai ripari.

Con la pressione alta bisogna stare a riposo?

Studi hanno dimostrato che l’attività aerobica, come la corsa e il nuoto sono in grado di ridurre la pressione sanguigna a riposo. Si consiglia di eseguire attività blande, quindi evitiamo di fare sforzi intensi, ma muovete il corpo, senza stressarlo eccessivamente. Il sollevamento pesi, ad esempio, se effettuato in modo eccessivamente intenso può essere molto dannoso. Parla sempre con il tuo dottore prima di intraprendere qualsiasi attività sportiva

👉 Clicca qui per approfondire

Pressione 140 90, mi devo preoccupare?

Una pressione di 140 90, indica che soffri di ipertensione al 1 stadio. Si, il mio consiglio, sebbene non sia quello di preoccuparsi eccessivamente, è quello di contattare il tuo medico di famiglia

Cos è l’ipertensione giovanile?

Sebbene la pressione alta sia un problema solitamente collegato ai soggetti più anziani, quasi il 14% degli italiani di età compresa tra i 14 e i 35 anni soffrirebbe di ipertensione giovanile. Le cause più comuni di pressione alta fra i giovani è da imputare alla mancanza di esercizio fisico, all’uso di alcolici, all’obesità, all’uso di droghe, nonché ad un’alimentazione eccessivamente ricca di cibo spazzatura.

La pressione alta causata dall’ansia è pericolosa?

Se soffri di qualche picco pressorio ogni tanto, non ti preoccupare, mentre se l’ansia inizia ad essere una causa costante di ipertensione, ti consiglio di rivolgerti al tuo dottore.

La pressione alta fa sudare?

Se la causa di ipertensione è attribuibile a problematiche tiroidee, come l’ipertensione, allora il soggetto, oltre ad avere la pressione alta potrebbe soffrire anche di sudorazione eccessiva.

Che correlazione esiste tra pressione alta e livelli alti di colesterolo?

L’ipertensione può portare alla formazione di piccole lesioni vascolari, dove il colesterolo può insediarsi. Quando la pressione diventa eccessivamente elevata, le arterie si indeboliscono e il rischio di morte per qualsiasi patologia cardiovascolare aumenta notevolmente.

Cos’è l’ipertensione maligna?

L’ipertensione maligna è un tipo di ipertensione caratterizzato da uno sbalzo abnorme della pressione arteriosa, tanto che può portare a problematiche oculari. Se non trattata può aumentare il rischio di morte prematura per cause vascolari. A differenza delle crisi ipertensive che hanno un decorso costante nel tempo, l’ipertensione maligna irrompe in modo improvviso ed esagerato.

L’ipertensione può peggiorare i rapporti sessuali?

Si, avere la pressione alta può portare l’individuo a sperimentare problematiche nella sfera sessuale, come bassa libido, erezioni deboli e disfunzione erettile.

Cos’è l’ipertensione di grado 1 borderline?

L’ipertensione di grado 1 borderline è un tipo di ipertensione dove il valore della pressione della sistole è compresa tra 140-149, e il valore della diastole è compreso tra 90-94.

Pressione alta, come abbassarla?

Un valore di pressione di 140 90 può essere causato da agitazione ed ansia eccessiva?

In seguito ad un forte stress emotivo, la pressione può aumentare, ma generalmente non è la causa sottostante, soprattutto se la tua ipertensione è di tipo cronico.

Studi scientifici

(1) https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/9839542/

(2) https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/10901280/

(3) https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/16779533/

(4) https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/23685938/

Team Benessere

Nata e cresciuta a Rosignano Solvay , appassionata da sempre per tutto quello che ruota intorno al benessere della persona. Biologa, diplomata all'I.T.I.S Mattei