>

Afte e fegato : Esiste davvero una correlazione ?

Le afte sono causate da un fegato debole ed emaciato ? 

L’afta – denominata anche ulcera aftosa o stomatite aftosa ricorrente – è una determinata condizione nella quale ulcere del cavo orale determinano la rottura della mucosa , presentandosi come una piccola ferita .

Queste lesioni cutanee del cavo orale non sono nè contagiose e nè infettive , solitamente durano 5 gironi , e sono caratterizzate da un dolore intenso .  

Questa patologia cutanea può esordire in qualsiasi momento e gli individui più colpiti sono :

  • i bambini 0-10 anni
  • i ragazzi 
  • le donne

Le stomatiti aftose ricorrenti si presentano inizialmente con gonfiore localizzato , e inseguito si trasformano in lesioni dolorose della pelle . 

Le afte possono comparire sulle labbra , sul palato o sulle gengive.

Le afte si dividono in tre tipologie diverse :

  • stomatite aftosa minore : si presentano come piccole ulcere cutanee dalla forma rotonda e ben definita .
  • stomatite aftosa maggiore : rispetto alle precedenti sono di dimensioni maggiori e più profonde .
  • stomatite aftosa erpetiforme : è la condizione di stomatite meno ricorrente e si caratterizza per la presenza di numerose afte piccole

Anche se non è chiaro con certezza da cosa possa dipendere l’eziologia delle stomatiti aftose , si presume che si formino in seguito ad un eccesso di stress psicofisico , che a sua volta danneggia la funzionalità epatica .

In piccoli casi , le cause delle afte ricorrenti sono riconducibili a problemi di :

  • intolleranza alimentare
  • malattie infiammatorie del tratto intestinale come il morbo di Crohn 
  • malassorbimento intestinale

A differenza dell’ intolleranza intestinale , anche il morbo di Crohn e il malassorbimento intestinale si sviluppano in seguito ad un cattivo funzionamento del fegato. 

Il fegato è la ghiandola depurativa più grande del corpo umano . Una scarsa funzionalità epatica impedisce la corretta disintossicazione del corpo , e sovraccarica gli altri organi imputati alla depurazione di scorie e tossine , come i reni e la pelle.

Quindi , quando la ghiandola epatica non riesce a fare correttamente il suo lavoro , gli altri organi sono chiamati a fare gli ” straordinari “. Tutte le condizioni infiammatorie della pelle come la dermatite atopica , la psoriasi  e le afte , dipendono in primo luogo da un fegato eccessivamente intossicato. 

La pelle quando il fegato è indebolito , scarica le tossine sotto forma di infiammazioni , brufoli , pustole e lesioni cutanee . Una ghiandola epatica debole , predispone il corpo ad un’acidosi tissutale .

Il migliori modo per favorire la completa guarigione dalle  stomatiti ricorrenti è cercare di favorire una disintossicazione dell’organismo tramite una dieta sana ( frutta , verdura , frutta secca e succhi di frutta e verdura ) ; pensieri sani ( cerca di eliminare l’eccesso di ira , ansia e preoccupazione che favoriscono uno stato mentale negativo che può favorire una debolezza epatica ) ; esercizio fisico moderato ( 2-3 volte a settimana una corsa moderata per 30 minuti al giorno per favorire una buona circolazione sanguigna e cerca di praticare esercizi che mirano ad aumentare la vitalità e l’energia del corpo come la meditazione mindfulness o il qi gong .

Le afte possono aumentare il rischio di tumore al fegato ?

In questo studio durato 6 anni  , la British Biobank ha condotto uno studio su 476 000 persone , per osservare se condizioni di salute orale malsane , come i denti sciolti , le afte ricorrenti e le ulcere della bocca , erano associate al maggior rischio di contrarre  tumori intestinali .

Alla fine dello studio hanno osservato che cattive condizioni di salute del cavo orale non erano associate ad un maggior numero di tumori del tratto intestinale , bensì erano collegate al cancro al fegato .

Questo studio ci ha confermato che un cattivo funzionamento del fegato può determinare la presenza di afte , e in alcuni casi trasformarsi in qualcosa di molto peggiore. Per confermare questi dati , ci vorranno altri studi .

 

Cosa dice la medicina cinese ?

La medicina cinese è ormai da secoli che dichiara che un cattivo stato del cavo orale è strettamente correlato ad un deficit energetico del meridiano del fegato.

Le cause dell’ ulcere del cavo orale dipendono da :

  • un eccesso di calore corporeo 
  • un deficit di liquidi corporei 
  • un deficit energetico dei meridiani del fegato

Cerca di non arrabbiarti per le piccole cose , non ricercare costantemente la perfezione in tutte le cose , elimina lo stress mentale , evita l’eccesso di lavoro fisico e prenditi una pausa di 15 minuti dalle attività quotidiane.

L’eccesso di ansia e un riposo notturno pieno di risvegli indebolisce la ghiandola epatica , determinando un suo deficit energetico. 👉 Scopri come migliorare il sonno .

È stato osservato che le persone che vivono costantemente sotto scariche di ansia , adrenalina e paura presentano un fegato debole e affaticato.

👉 L’ansia può dipendere da livelli di vitamina d bassi

 

 

Rimedi e sintomi di un fegato debole

Abbiamo capito il ruolo fondamentale che ricopre il fegato nella cura delle afte , ma come ci accorgiamo se il nostro fegato è debole e affaticato , ma sopratutto quali sono i migliori rimedi naturali  per favorire una buona funzionalità epatica.

 

Sintomi del fegato affaticato

I principali sintomi di un sistema epatico compromesso sono :

  • Gonfiore e crampi addominali ( Un fegato debole compromette le normali funzioni digestive , rallenta la digestione e favorisce la comparsa di dolore e gonfiore addominale ) 
  • Itterizia ( L’improvviso ingiallimento di occhi , pelle e del tessuto ungueale è causato da un accumulo dell’organismo della bilirubina )
  • Ipersensibilità della cute ( prurito eccessivo , problemi cutanei , afte ricorrenti , sono tutte problematiche collegate ad un cattivo funzionamento del fegato ).
  • Diarrea : ( improvvisi bruciori di stomaco , feci molli e dall’odore particolarmente nauseabondo ed eccessiva disidratazione dipendono da una marcata debolezza epatica.
  • Stanchezza 
  • Voglia di dormire sempre , e in ogni momento .

Che alimentazione seguire ?

L’alimentazione dovrà essere ricca di cibi acquosi , freschi, crudi e naturali.

Cerchiamo di limitare tutti quei alimenti che aumentano eccessivamente il calore corporeo come : L’alcool ,la carne rossa ,le uova , l’eccesso di sale e l’eccesso di cibi cotti e confezionati.

Sopratutto d’estate ,  cerchiamo di mantenere un’alimentazione cruda e ricca di acqua per almeno il 60 % delle calorie totali della dieta consumando grandi quantità di frutta ( banane , angurie , melone ) , verdura e succhi crudi .

Limitiamo il consumo di carne e di cibi grassi e ipercalorici . Eliminiamo il consumo di spezie piccanti come il peperoncino . Non sforzarti a mangiare quando non hai fame ,  e mastica ogni boccone lentamente. Sarebbe buona norma , seguire almeno un giorno al mese , un digiuno completo di un giorno . 

Per approfondire l’argomento clicca qui 

Nota bene : Prima di intraprendere qualsiasi percorso alimentare , consulta sempre un medico qualificato . 

 

Migliori rimedi naturali per facilitare la disintossicazione del fegato e le funzioni digestive

Probiotici 

I probiotici sono fondamentali per il benessere epatico e digestivo . Migliorano l’assorbimento dei nutrienti e limitano la proliferazione dei batteri patogeni.

L’integratore migliore per depurare il fegato 

L’integratore naturale migliore per disintossicare il fegato in modo naturale  .

 Pillole di salute 

Limone ed afte 

Si consiglia di fare degli sciacqui con succo di limone puro . Spremi un limone e mescola il succo ottenuto con 400 ml di acqua , ed effettua dei gargarismi con questa soluzione citrica.

Bicarbonato ed afte 

Prendi un cucchiaino di bicarbonato di sodio e scioglilo accuratamente in un bicchiere d’acqua . 

Utilizza questa soluzione acquosa per fare dei gargarismi. Il bicarbonato di sodio presenta forti proprietà disinfettanti e battericide che possono disinfiammare e lenire la zona colpita dalla stomatite aftosa.

Team Benessere

Nata e cresciuta a Rosignano Solvay , appassionata da sempre per tutto quello che ruota intorno al benessere della persona. Biologa, diplomata all'I.T.I.S Mattei