>

Quali cibi evitare con l’orticaria da stress: Quanto dura questo disturbo cutaneo?

In questo articolo scoprirai i migliori rimedi naturali e i cibi da evitare in presenza di orticaria da stress.

L’orticaria è una condizione caratterizzata dalla presenza di eruzioni cutanee rossastre e pruriginose.

Sebbene questo disturbo cutaneo dipenda la maggior parte delle volte da sostanze irritanti o allergie al cibo, può anche dipendere da cause non allergiche, come stress, infezioni o patologie autoimmuni. 

L’orticaria da stress è probabilmente la forma di orticaria più diffusa. Questo disturbo oltre a causare un fortissimo prurito, porta anche alla formazione di pomfi – lesioni cutanee percepibili al tatto e solitamente di natura pruriginosa – che si sviluppano in pochissimo tempo in presenza di forte ansia e stress.

La pelle è la parte del corpo che ci protegge dal mondo esterno. In alcuni casi il nostro malessere fisico e mentale può rispecchiarsi sulla qualità della nostra epidermide.

Sono davvero moltissimi i disturbi cutanei che possono rispecchiare il nostro disagio psicofisico, come ad esempio la rosacea, la dermatite seborroica ecc..

Alcune persone somatizzano il loro malessere interno tramite l’orticaria da stress.

Adesso cercheremo di analizzare in modo più approfondito cos’è l’orticaria da stress, quali sono le sue cause, i suoi sintomi, la dieta da seguire e i migliori rimedi naturali per combattere questa problematica pruriginosa. 

NOTA BENE: L’orticaria da stress presenta sintomi molto comuni anche ad altre patologie cutanee di natura infiammatoria, quindi facciamo particolare attenzione a nono confondere l’orticaria da stress con altri disturbi cutanei.

Solitamente le cause dell’orticaria sono imputabili a irritazioni o allergie scatenate da un determinato alimento.

Quando la causa scatenante è sconosciuta parliamo di orticaria idiopatica. I sintomi associati a questa condizione possono venire e scomparire per mesi, o addirittura anni.

Se l’orticaria perdura per più di 6 settimane parliamo di orticaria idiopatica cronica, mentre se questo disturbo dura per meno di sei settimane parliamo di orticaria idiopatica acuta.

In questo caso sono molti i fattori che possono contribuire a scatenare queste fastidiose reazioni rossastre sulla pelle, come:

  1. Lo stress
  2. Il caldo
  3. Il freddo
  4. Il sudore
  5. La pressione

In questo articolo ci soffermeremo sulla prima tipologia, ovvero l’orticaria da stress.

Molte persone ancora oggi sottovalutano l’importanza che ricopre il benessere mentale sulla condizione fisica.

Essere costantemente stressati può causare vari disturbi della pelle, e scatenare in alcuni casi anche l’orticaria da stress.

Quando siamo eccessivamente ansiosi, stressati o esauriti, il nostro corpo rilascia nel flusso sanguigno quantità eccessive di ormoni stressogeni, come il cortisolo.

Un rilascio eccessivo di cortisolo nel sangue determina una produzione eccessiva di istamina.

La produzione di questo mediatore chimico da parte del corpo (istamina) si presenta solitamente quando entriamo in contatto con sostanze a cui siamo allergici.

Tuttavia anche lo stress eccessivo può essere un fattore di primaria importanza nella produzione di istamina e quindi essere la causa principale nello sviluppo dei sintomi tipici dell’orticaria da stress come i pomfi pruriginosi. 

Se l’orticaria è imputabile ad un eccesso di stress noteremo sicuramente che le eruzioni cutanee sulla pelle e i sintomi associati ad esso saranno più forti ed eclatanti durante un periodo di forte stress psicofisico.

Potresti notare queste piccole eruzioni pruriginose in presenza di stress lavorativo, stress relazionale ecc..

Molte persone che presentano questa sintomatologia possono notare una forte riduzione dei sintomi dell’orticaria in momenti di maggiore tranquillità e rilassamento mentale.

Anche se l’orticaria da stress non è una condizione causata da una reazione allergica ci sono alcune ricerche mediche che affermano che migliorare la dieta può contribuire a ridurre i sintomi di questo disturbo cutaneo.

Quali sono i sintomi dell'orticaria?

I sintomi più comuni dell’orticaria possono includere:

  • Gonfiore della superficie della pelle caratterizzata dalla presenza di lividi di color rossastro con bordi definiti che prendono il nome di pomfi
  • I pomfi sono in genere rotondi o ovali e possono ingrandirsi, allargarsi e unirsi per formare aree più grandi di pelle piatta e rialzata.
  • I pomfi possono anche cambiare forma, scomparire e riapparire in pochi minuti o ore.
  • Sai di avere l’orticaria quando premi il centro di un pomfo e questo diventa bianco. Questo si chiama sbiancamento.
  • Prurito

L’orticaria può comparire in qualsiasi area del corpo, in particolare sul tronco, sulle cosce, sulla parte superiore delle braccia e sul viso.

Orticaria da stress, quali cibi evitare?

Sebbene l’orticaria da stress – condizione nota anche con il nome di orticaria psicogena o orticaria adrenergica – sia un disturbo pruriginoso causato da un periodo fortemente stressante, alcuni studi hanno dimostrato che una dieta antistaminica (regime dietetico basato sul consumo di alimenti poveri di istamina) può portare ad una forte riduzione dei sintomi associati a questa condizione.

CIBI DA EVITARE IN PRESENZA DI ORTICARIA DA STRESS

Potresti considerare di evitare i seguenti cibi ricchi di istamine, come:

  • formaggi
  • carni conservate (salumi, salsicce, wurstel)
  • spinaci, pomodori e melanzane
  • Alcol
  • cibi fermentati
  • Fast food, cibo spazzatura
  • pesce in scatola, congelato e affumicato, inclusi tonno, acciughe e sardine
  • condimenti come peperoncino in polvere, cannella, chiodi di garofano e aceto

Altri alimenti o farmaci che potrebbero contribuire a rilasciare istamina comprendono:

  • agrumi
  • noccioline
  • albumi
  • additivi del cibo
  • alcuni conservanti
  • alcuni medicinali, come aspirina e farmaci antinfiammatori non steroidei 

Orticaria da stress, quali cibi consumare?

I seguenti cibi sono a basso contenuto di istamine e quindi possono aiutarti a ridurre la sintomatologia associata all’orticaria, ed includono:

  • la maggior parte delle verdure
  • mela, pera
  • carne fresca
  • pane
  • pasta
  • Riso
  • latticini diversi da formaggio e yogurt
  • alcune varietà di pesce fresco, tra cui salmone, merluzzo e trota

Ecco la dieta che dovresti seguire in presenza di orticaria da stress

Colazione

Yogurt greco + un frutto

Pranzo

Riso integrale al pomodoro + petto di pollo al forno + spinaci lessi

Merenda

Centrifugato di una mela, mezza barbabietola rossa e una carota

Cena

80 grammi di spaghetti al tonno + 120 grammi di trancio di salmone + 120 grammi di broccoli al vapore + un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva

Migliori rimedi naturali contro l'orticaria da stress

Per ridurre l’orticaria da stress in modo naturale occorre utilizzare rimedi che riducano lo stress e l’infiammazione dell’eruzione cutanea.

Per calmare l’orticaria molto più velocemente, assicurati di non utilizzare alcun prodotto sul tuo corpo che possa peggiorare l’infiammazione e il prurito.

Non usare niente di duro sul tuo corpo in questo momento. Ciò include saponi  contenenti molte sostanze sintetiche e tossiche per l’organismo.

Opta per prodotti naturali privi di fragranze sintetiche malsane.

Utilizza il gel all’aloe vera

Il gel di aloe vera è considerato uno dei migliori rimedi naturali per curare l’orticaria. Se applicata localmente, l’aloe vera può eliminare il rossore, il prurito e l’infiammazione associati all’orticaria grazie alle sue proprietà antimicrobiche ed antinfiammatorie. Inoltre, grazie ai suoi glucomannani, il gel di aloe vera favorisce il processo di guarigione.

MIGLIOR GEL ALLALOE VERA IN COMMERCIO

👉 Leggi le recensioni di più di 40 000 persone che hanno utilizzato questo prodotto

Fai un bagno con l'avena

Il trattamento naturale dell’orticaria può presentarsi sotto forma di un rilassante bagno alla farina d’avena. 

Basta aggiungere una tazza o due di avena cruda in una calza o in una garza.

Quindi lega l’avena con un elastico in modo che l’avena non possa fuoriuscire.

Metti l’avena sotto l’acqua corrente mentre il bagno si riempie. Il tuo bagno sarà ricco di tutti i benefici dell’avena.

L’avena è nota per la sua capacità di calmare l’infiammazione della pelle, grazie al suo alto contenuto di acido salicilico.

Fare un bagno di farina d’avena per l’orticaria può aiutare a calmare queste eruzioni indesiderate sia per gli adulti che per i bambini. Assicurati solo che l’acqua sia calda, non troppo calda o troppo fredda, poiché le temperature estreme possono solo peggiorare l’orticaria.

Utilizza l'amamelide

Tamponare l’ amamelide sull’orticaria più volte al giorno mentre è presente l’orticaria può aiutare a calmare l’infiammazione e il prurito. L’amamelide è un liquido naturale cicatrizzante con spiccate proprietà antiossidanti e astringenti.

Consuma la quercetina

La quercetina è un antistaminico naturale ed antinfiammatorio. Studi in provetta hanno rivelato che la quercetina impedisce alle cellule immunitarie di rilasciare istamine, sostanze responsabili delle reazioni allergiche come l’orticaria. 

Altre ricerche hanno dimostrato che la quercetina è molto efficace nel combattere le allergie quanto alcuni farmaci da prescrizione( Vai allo studio )

Riduci lo stress quotidiano

Se la causa delle tue reazioni cutanee è da imputare ad un eccesso di stress, è normale che ridurre la sua causa, migliori drasticamente tutta la sintomatologia associata ad essa.

In presenza di forte stress, il sistema immunitario è messo a dura prova. Il tuo corpo risponde a questi forti stimoli stressogeni liberando internamente grandi quantità di istamina per respingere la causa del tuo malessere, che in questo caso è lo stress.

Il rilascio di istamina non elimina lo stress, tuttavia è la causa dei tuoi sfoghi cutanei pruriginosi. Fondamentalmente, questa è una reazione allergica allo stress, che il tuo corpo invia per farti sapere che è ora di rilassarti. 

Ci sono tanti modi efficaci per ridurre lo stress in maniera naturale. Puoi fare esercizio fisico, praticare lo yoga o iniziare a praticare la meditazione mindfulness.

Miglior crema per curare l'orticaria da stress

Secondo i nostri esperti del benessere, il gel di aloe vera è il miglior prodotto in assoluto per calmare velocemente il prurito e il disagio causato dall’orticaria. Devi sapere che le creme che trovi sul mercato sono piene di sostanze poco salutari per l’organismo. 

Quanto dura l'orticaria da stress?

quanto dura orticaria da stress

L’orticaria da stress è una condizione che può colpire indistintamente sia le persone adulte, che i soggetti più giovani come i bambini. Questo disturbo pruriginoso può essere acuto, quando dura pochi giorni e comunque sparisce entro un mese e mezzo, oppure essere una condizione cronica e quindi perdurare per un periodo di tempo più lungo. 

Quando il disturbo è duraturo significa che la causa responsabile dell’orticaria non è stata individuata o eliminata. 

Come si riconosce l'orticaria da stress?

Come già accennato precedentemente scoprire le cause dietro all’orticaria non è assolutamente semplice.

Se il rash cutaneo si manifesta in una zona ristretta del corpo occorre investigare sulle reali cause dietro a questa condizione cutanea.

Se il soggetto  non risponde alla cura con farmaci antistaminici o subisce episodi di lunga durata caratterizzati dalla presenza di forti rush cutanei si consiglia di sottoporre il paziente ad una visita specialistica al fine di identificare le cause dietro ai suoi problemi cutanei. 

Innanzitutto occorre escludere la possibilità che i sintomi cutanei possano dipendere da qualche forma di allergia alla pelle. Ecco il motivo per cui il paziente dovrebbe assolutamente effettuare alcuni test allergologici, come i prick test e gli esami del sangue al fine di escludere possibili allergie dietri ai sintomi del paziente. Per eliminare invece la possibilità che i sintomi cutanei possano dipendere da allergie ai medicinali si consiglia di effettuare test di scatenamento.

Oltre ad eliminare le cause allergiche occorre anche che il paziente faccia:

  • L’esame parassitologico delle feci per escludere infezioni parassitarie intestinali
  • La ricerca dell’infezione da Helicobacter pylori. Questo batterio potrebbe causare oltre all’orticaria anche sintomi associati alla gastrite.

Immagini orticaria da stress

Ecco alcune foto di persone con sfoghi cutanei causati dall’orticaria da stress

orticaria da stress sul braccio
orticaria da stress sulla gamba

Orticaria da stress in gravidanza e in allattamento

Sono molti i casi in cui la donna sviluppa forti sintomi pruriginosi in gravidanza.

Le cause possono dipendere dall’orticaria da stress o da una condizione nota con il nome di colestasi gravidica ( aumento del volume dell’addome).

È doveroso ricordare comunque che durante la gravidanza la donna è maggiormente suscettibile a fluttuazioni ormonali ( aumenta la quantità di estrogeni e progesterone ) e a fasi di forte stress psicofisico che contribuiscono ad aumentare la produzione di cortisolo da parte dell’organismo, favorendo la comparsa dell’orticaria.

Se noti sintomi pruriginosi eccessivamente forti o pomfi sulla pelle è altamente consigliato consultare il proprio ginecologo.

Anche le donne in allattamento possono sperimentare l’orticaria da stress. Devi sapere che dopo il parto la neo mamma potrebbe avere difficoltà ad entrare in relazione con il piccolo o non avere sicurezza nelle proprie capacità genitoriali.

Tutti questi fattori di insicurezza possono generare nella neo mamma un forte aumento dello stress e a sua volta favorire lo sviluppo dell’orticaria.

Orticaria da stress senza prurito

Un sintomo molto comune dell’orticaria da stress è la presenza di rigonfiamenti cutanei di natura pruriginosa, tuttavia, in alcuni casi alcuni pazienti sebbene abbiano sintomi riconducibili all’orticaria da stress, potrebbero comunque non avere nessuna forma di prurito cutaneo.

In presenza di orticaria da stress posso assumere un antistaminico?

Per contrastare prurito e gonfiore tipici dell’orticaria possiamo utilizzare gli antistaminici.

Nel caso in cui anche gli antistaminici non dovessero avere alcun effetto, puoi prendere in seria considerazione di utilizzare il cortisone orale per combattere questa condizione pruriginosa.

Se possibile, io sconsiglio di utilizzare il cortisone per combattere l’orticaria da stress. 

Esistono davvero moltissimi rimedi naturali che possono aiutare a combattere l’infiammazione e il prurito causato dall’orticaria.

Prima di assumere prodotti altamente aggressivi, consiglio sempre di combattere i sintomi associati all’orticaria da stress tramite il consumo di alimenti antinfiammatori, come frutta e verdura, la pratica giornaliera di esercizi rilassanti, come la meditazione mindfulness e la pratica di massaggi calmanti con gel di aloe vera.

L'orticaria può essere causata da un virus intestinale?

Non è assolutamente raro che a seguito di un brutto virus intestinale tu possa avere contratto l’orticaria. Solitamente questa tipologia di orticaria è originata da cause post infettive. Solitamente questa tipologia di orticaria viene contratta inseguito ad una forte gastroenterite o infezioni ad altre vie aeree.

Domande più frequenti

Quali cibi devo evitare in presenza di orticaria da stress?

Si consiglia di eliminare dalla propria dieta i formaggi, le carni lavorate, le bevande alcoliche, il cibo spazzatura, i cibi inscatolati, gli agrumi, le noccioline, i conservanti e alcuni tipi di farmaci.

L’orticaria da stress è contagiosa?

 No, l’orticaria da stress non è contagiosa

Cos’è l’orticaria?

L’orticaria è il disturbo cutaneo più comune in assoluto. Esordisce con una forma cutanea simile ad un’eczema a cui si aggiungono anche la comparsa di lesioni cutanee infiammatorie e pruriginose, note con il nome di pomfi. Questa reazione cutanea può interessare diverse aree del corpo, tra cui il cuoio capelluto, i palmi delle mani, la schiena e i piedi.

Solitamente le forme acute di orticaria sono causate direttamente da reazioni allergiche a specifici cibi, medicinali o punture di insetto. In altri casi le forme acute di orticaria possono essere causate direttamente da patologie infettive, soprattutto nei giovani e nei bambini. 

Le forme croniche di orticaria al contrario, sono causate da fattori autoimmuni, quindi causati da una risposta anomala del sistema immunitario, che oltre ad attaccare gli agenti invasori attacca anche le proprie cellule. In altri casi l’orticaria potrebbe essere un campanello d’allarme per patologie più gravi, come le epatiti, le patologie intestinali di natura infiammatoria, lo stress, il freddo, il caldo o un eccessivo sforzo fisico.

Quali sono i migliori rimedi della nonna contro l’orticaria da stress?

  • Gel di aloe vera
  • Dieta ricca di cibi antinfiammatori 
  • Bagno con l’avena 

Qual è il miglior rimedio naturale contro l’orticaria da stress?

Team Benessere

Nata e cresciuta a Rosignano Solvay , appassionata da sempre per tutto quello che ruota intorno al benessere della persona. Biologa, diplomata all'I.T.I.S Mattei