>

5 modi per ridurre dell’80% il rischio di infarto

In questo articolo scoprirai 5 modi per ridurre dell’80% il rischio di subire un infarto. Anche solo pensare alla remota possibilità di subire un infarto ci spaventa e ci mette in forte allarme.

Penso che a tutti sia capitato almeno una volta nella vita di sentire dolore al petto e pensare subito al peggio. Sono molte le cause che possono aumentare il rischio di soffrire di questo disturbo cardiovascolare.

Sintomi molto comuni dell’infarto sono senso di oppressione, dolore al braccio, forte stordimento, malessere e formicolio alle braccia, tuttavia sono sintomi comuni anche ad altre condizioni di salute.

Le malattie cardiache sono la principale causa di morte sia per gli uomini che per le donne in Europa. Sono davvero tante le ricerche scientifiche che collegano uno stile di vita sano (dieta, esercizio fisico, livelli di stress bassi ecc..) ad un ridotto rischio di essere colpiti da un infarto.

Sebbene conosciamo ad oggi l’importanza che ricopre uno stile di vita sano nel ridurre il rischio di infarto, i disturbi cardiovascolari sono ancora il primo motivo di morte nella popolazione occidentale, ma perché?

Fumo, abuso di droghe, consumo eccessivo di alcolici, inattività fisica, oltre a diete ricche di cibi grassi e poveri di micronutrienti sono solo alcune delle cause più comuni di infarto. È importantissimo adottare uno stile di vita sano soprattutto se abbiamo superato i 40 anni di età.

Ci sono stati innumerevoli studi che hanno cercato di scoprire i modi migliori per ridurre il rischio di sviluppare patologie cardiache.

Una scoperta scientifica, evidenziata da Nancy K. Sweitzer, MD, PhD, ha dedotto che ci sono semplici cambiamenti che uomini e donne possono apportare al proprio stile di vita per diminuire il rischio dell’80% di sviluppare patologie cardiache.

Lo studio scientifico della durata di 11 anni, condotto dal Karolinska Institute svedese su 20 721 uomini svedesi sani di età compresa tra i 45 e i 79 anni ha dimostrato che ci sono 5 scelte salutari da adottare per ridurre il rischio di  malattie cardiache.

Ecco come ridurre dell’80% il rischio di infarto:

SMETTI DI FUMARE: Dire addio alle “bionde” può ridurre il rischio di infarto di in buon 36%

CONSUMARE UNA DIETA RICCA DI FRUTTA, VERDURA, LEGUMI, NOCI, PESCE E CEREALI INTEGRALI  riduce il rischio di un buon 18%

DIMAGRISCI SE SEI IN SOVRAPPESO O OBESO: Essere magri riduce il rischio del 12% di soffrire di patologie cardiache

NON ASSUMERE BEVANDE ALCOLICHE: Chi consuma meno di due bevande alcoliche al giorno riduce il rischio dell’11%

FAI ESERCIZIO FISICO: Fare abitualmente attività fisica riduce il rischio del 3% di infarto

Fra tutti i comportamenti erronei, la dieta e il fumo sono i due principali responsabili dei disturbi cardiovascolari.

Altre strategie naturali per ridurre il rischio di infarto

  • Dormi bene
  • Riduci lo stress e l’ansia. Essere sempre ipertesi e tachicardici aumenta il rischio di attacco cardiaco.
  • Aumenta il buon umore
  • Utilizza un buon integratore alimentare. Se vuoi migliorare la tua salute cardiaca e prevenire l’infarto ti consiglio di assumere un buon prodotto naturale che contenga al suo interno sostanze in grado di migliorare la circolazione sanguigna oltre a normalizzare la pressione. Questo prodotto contiene al suo interno il biancospino, un’erba che ha dimostrato ridurre la pressione sanguigna e i lipidi. Inoltre, contiene anche il coenzima Q10 e l’esperidina, due sostanze antiossidanti che migliorano la salute cardiaca della persona. LEGGI LE TESTIMONIANZE DELLE PERSONE CHE HANNO ASSUNTO QUESTO PRODOTTO

Team Benessere

Nata e cresciuta a Rosignano Solvay , appassionata da sempre per tutto quello che ruota intorno al benessere della persona. Biologa, diplomata all'I.T.I.S Mattei

Leave a Reply

Your email address will not be published.