>

Sangue sulla carta igienica dopo aver urinato: Scopri le cause e gli esami da fare

Dopo aver urinato hai notato delle macchie di sangue sulla carta igienica, ma non sai spiegartene il motivo?

Non ti preoccupare, in questo articolo analizzeremo tutte le possibili cause di questo problema.

La presenza di macchie di sangue sulla carta igienica dopo la minzione, potrebbe dipendere da piccole perdite ematiche avvenute attraverso l’urinazione. Quindi, è di vitale importanza, capire tutte le cause, che si celano dietro alla presenza di sangue nelle urine.

Non spaventarti ora, anche se molti penseranno subito al peggio, solitamente l’ematuria ( sangue nelle urine) non è un disturbo grave. 

Le cause che possono favorire la presenza di macchie rosse sulla carta igienica dopo la minzione sono: 

  • Infezioni del tratto urinario: Le patologie delle vie urinarie avvengono quando i batteri entrano nel tratto urinario, attraverso l’uretra. I sintomi possono includere bisogno urgente ad urinare, continuo stimolo ad urinare, anche dopo aver già urinato, bruciore minzionale, e odore dell’urina forte e nauseabondo. Un sintomo iniziale di infezione delle vie urinarie, comune sia negli uomini, che nelle donne, è la comparsa di sangue dopo la minzione. 
  • infezioni del sistema renale: Quando i batteri raggiungono i reni, e si propagano, possiamo avere sintomi molto simili ad un’infezione urinaria, oltre alla presenza di possibile febbre o dolore al fianco.
  • Calcoli vescicali o renali: In alcuni casi può accadere che i minerali contenuti nella pipi, possano formare dei piccoli cristalli solidi sulle pareti della vescica o dei reni. 
  • Ipertrofia prostatica: Nell’uomo una causa molto comune di perdita ematica durante la minzione, è data dalla presenza di ipertrofia prostatica.
  • Anche i farmaci possono causare sanguinamento urinario
  • Esercizio fisico estenuante :L’esercizio fisico intenso può facilitare la comparsa di ematuria. Questo fattore di causa è spesso riscontrabile nei corridori, che praticano esercizio aerobico intenso.
Sebbene queste siano le cause scatenanti, la presenza di sangue nella carta igienica dopo l’urinazione, solitamente è causato dalla presenza di un’infezione urinaria, come la cistite o la prostatite.

Infezioni del tratto urinario

Il tratto urinario è composto dai reni, dagli ureteri, dalla vescica e dall’uretra. L’infezione del tratto urinario (UTI) si riferisce all’infezione nella porzione superiore (reni e ureteri) o inferiore (vescica e uretra) delle vie urinarie.

 

Quali sono i sintomi delle infezioni del tratto urinario?

La maggior parte delle infezioni delle UTI si verifica nella parte inferiore del tratto urinario, cioè nella vescica e nell’uretra. Queste infezioni del tratto urinario sono comunemente chiamate “cistite” o “uretrite”. I sintomi più frequenti sono:

  • Bruciore minzionale
  • Frequenza e urgenza urinaria
  • Dolore nella parte dell’addome inferiore

Con alcune forme di UTI, il sangue può essere notato sulla carta igienica dopo aver urinato. Potrebbe trattarsi solo di una macchia rosa quando ti pulisci dopo la minzione, o potresti vedere l’acqua del water leggermente rossastra.

Oltre ai sintomi urinari associati all’UTI, il soggetto potrebbe presentare anche sintomi come:

  • febbre
  • brividi
  • nausea
  • vomito
  • dolore alla schiena o al fianco
Se il sanguinamento è causato da un’infezione del tratto urinario, i migliori rimedi naturali sono:
  • acqua minerale per diluire l’urina
  • succo di mirtillo rosso, utile ad eliminare i batteri tramite l’acidificazione delle urine.

Un'altra causa molto comune di sangue sulla carta igienica dopo l'urinazione

Un’altra causa molto comune di sangue nelle urine, è data dalla presenza di mestruazioni.

Potrebbe accadere che le perdite ematiche causate dal ciclo mestruale, possano mischiarsi con l’urina, facilitando la comparsa di macchioline rosa o rosso chiaro dopo il processo minzionale.

Se il giorno seguente alle perdite ematiche ti dovesse arrivare il ciclo mestruale, sapremo la causa del tuo sanguinamento. Se al contrario, non dovesse presentarsi, consulta immediatamente un dottore per fare tutti i dovuti accertamenti.

Quali esami fare?

Gli esami per scoprire le cause di ematuria nel paziente sono:

  • Esame delle urine: è importante per confermare la presenza di sangue nell’urina
  • Urinocoltura e antibiogramma: Per scoprire se è in atto un’infezione alle vie urinarie
  • esame citologico urinario: Questo esame permette di analizzare al microscopio tutte le cellule presenti nelle urine.
  • Ecografia del tratto urinario: Grazie a questo test è possibile eliminare subito le condizioni più spesso responsabili del sanguinamento urinario, come l’ipertrofia prostatica, il cancro della vescica e del rene, o la presenza di calcoli.

Considerazioni finali

Qualora dovessi riscontrare strane macchie rossastre sulla carta igienica dopo la minzione non farti prendere dal panico, ma consulta immediatamente il tuo dottore per effettuare subito tutti gli esami necessari per scoprire la causa del tuo problema.

Team Benessere

Nata e cresciuta a Rosignano Solvay , appassionata da sempre per tutto quello che ruota intorno al benessere della persona. Biologa, diplomata all'I.T.I.S Mattei