>

Rumori nella pancia e feci molli: Tutte le cause e i migliori rimedi naturali

Da cosa dipendono le feci molli e i rumori nella pancia, scopriamolo subito!

Ci sono vari suoni che possono provenire dal tratto gastrointestinale. Questo suoni chiamati borborigmi sono causati in particolare dal movimento di fluidi e gas attraverso le viscere.

In alcuni casi l’intestino iperattivo, e l’eccesso di gas possono causare suoni addominali forti e ricorrenti.

Questi rumori, non sarebbero considerati una condizione insolita, a meno che i rumori nella pancia non siano accompagnati da altri sintomi, come le feci molli. 

A volte indicata come diarrea gorgogliante, la combinazione di feci acquose e suoni addominali insolitamente forti e frequenti possono segnalare una patologia sottostante.

In effetti, sia la diarrea che i suoni gorgoglianti si verificano per ragioni simili: l’iperattività della parete intestinale.

 Il termine diarrea è spesso usato liberamente per qualsiasi tipo di anormalità nell’abitudine intestinale in cui le feci appaiono molli o fortemente liquide. La diarrea è una condizione in cui il passaggio delle feci avviene più di tre volte al giorno, e appaiono acquose e di grande volume.

Per comprendere la correlazione esistente tra i gorgoglii addominali e le feci molli, occorre analizzare il meccanismo della diarrea. Entrambi i sintomi sono dovuti a processi simili. La diarrea è in gran parte una combinazione di:

  • iperattività intestinale con contrazioni forti e rapide
  • acqua in eccesso che non viene assorbita correttamente dall’intestino
  • infiammazione della parete intestinale causata da microbi (infezioni) o tossine.

Questi fattori portano inavvertitamente a rumori intestinali. L’eccesso di gas nell’intestino è un evento comune alla diarrea, ed è un ulteriore fattore di formazione di bolle nell’intestino . Una persona che soffre di diarrea riferirà spesso che i suoni gorgoglianti si intensificano prima di evacuare.

Per riassumere, possiamo dire che i rumori nella pancia e le feci molle dipendono dalla presenza di:

  • acqua in eccesso nel colon che invece di essere riassorbita, rimane nell’intestino causando la diarrea
  • forti contrazioni muscolari che aumentano eccessivamente il transito intestinale

Cause di borborigmi intestinali e diarrea

Non esiste un’unica causa di feci sfatte e gorgoglii addominali. 

Andiamo a scoprire tutte quelle condizioni in cui è presente sia la diarrea, che i rumori addominali.

INFEZIONE

La gastroenterite è un’infezione acuta del tratto gastrointestinale superiore, vale a dire lo stomaco e l’intestino tenue. Nausea e vomito intensi sono spesso i primi sintomi, anche prima della comparsa della diarrea.

Enterite ed enterocolite (infettiva) è l’infiammazione dell’intestino tenue. I crampi addominali sono un sintomo molto comune di questa condizione.

La colite (infettiva) è solo un’infiammazione del colon. È caratterizzato da diarrea acquosa e talvolta sanguinolenta con feci molto maleodoranti.

La diverticolite è un’infiammazione delle sacche (diverticoli). Questi sacchetti sono più comuni negli anziani e tendono ad essere asintomatici fino all’infezione.

NON INFETTIVO

La malattia infiammatoria intestinale comprende il morbo di Crohn e la colite ulcerosa. La parete intestinale è infiammata principalmente a causa di meccanismi autoimmuni. È una condizione cronica caratterizzata da sintomi acuti con sintomi intensi. Il muco e persino il sangue nelle feci sono fattori molto comuni a questa patologia.

L’intossicazione alimentare è un’infiammazione dello stomaco e dell’intestino dovuta al consumo di cibo contaminato da tossine batteriche. Sono le tossine che causano la malattia e non i batteri che danneggiano la parete intestinale.

La sindrome dell’intestino irritabile (IBS) è un disturbo funzionale intestinale di cui non si conosce la causa. La motilità intestinale è alterata e il tempo di transito intestinale può essere troppo lento (IBS con stitichezza predominante) o troppo veloce (IBS con prevalenza di diarrea). È una condizione cronica che peggiora nei brevi periodi di esacerbazione acuta. Il gonfiore e il disagio addominale di solito accompagnano l’abitudine intestinale anormale.

La malattia della colecisti, compresi i calcoli biliari e l’infiammazione della colecisti, possono influenzare la secrezione della bile, importante per emulsionare i grassi. Questi grassi potrebbero non essere completamente scomposti dagli enzimi che dissolvono i grassi portando a malassorbimento e diarrea. Le feci possono essere grasse (steatorrea).

Cibo

L’intolleranza alimentare a determinati alimenti come latticini (intolleranza al lattosio), sorbitolo, mannitolo e grano (intolleranza al glutine) può causare sia diarrea che bolle nelle persone sensibili. Questa condizione si verifica quando il corpo non è in grado di digerire determinati nutrienti a causa della mancanza di enzimi digestivi specifici.

Il malassorbimento è l’incapacità di assorbire determinati alimenti a causa di carenze  di enzimi utili a metabolizzare specifici nutrienti (come il fruttosio).

Altre condizioni, includono:

  • Consumo eccessivo di alcol
  • Avvelenamento
  • Prescrizione e farmaci da banco
  • Stress psicologico
  • Post-operatorio

Rumori nella pancia e feci molli: I migliori rimedi naturali

Rilassati

Una delle cause primarie di diarrea e feci molli è dato dall’iperattività del tratto intestinale.

Questa iperattività intestinale può avere cause psicologiche (paura ed ansia), o avere cause dietetiche. (eccesso di fibre nella dieta).

Quando siamo nervosi, spaventati o non dormiamo bene, il nostro organismo secerne grandi quantità di cortisolo, noto ormone dello stress, che in certe persone velocizza il transito intestinale (diarrea), mentre in altre lo rallenta. (costipazione).

Inoltre, devi necessariamente fare attività che riducano lo stress e migliorino il rilassamento muscolare. Le attività migliori per favorire la quiete mentale sono:

  1. Meditazione mindfulness
  2. Qi gong
  3. Yoga
  4. Respirazione lenta e profonda
  5. Meditazione della risata

Il miglior integratore contro la diarrea

Sono numerosi gli studi scientifici che collegano problemi digestivi, come diarrea, costipazione, sindrome del colon irritabile, morbo di Crohn, gonfiore addominale malassorbimento ecc.. a una flora batterica ricca di batteri patogeni.

Se vogliamo migliorare drasticamente il nostro microbiota intestinale occorre consumare necessariamente un buon probiotico. Un microbiota intestinale ricco di batteri buoni, oltre a ridurre l’infiammazione, è fondamentale per migliorare la risposta immunitaria del corpo.

 

Altre strategie includono:

  1. Effettuare due volte al giorno il massaggio addominale in senso antiorario. In senso orario velocizzi il transito intestinale, mentre in senso antiorario lo rallenti.
  2. Mastica lentamente ogni boccone prima di deglutirlo. Dovrebbe avere una consistenza liquida. In questo modo la digestione migliora notevolmente.
  3. Evita di consumare alimenti difficili da digerire. Evita cibi ricchi di glutine, i latticini, e gli alimenti eccessivamente ricchi di fibre. Nota bene: È sottinteso che devi evitare di consumare cibi trasformati, come pizza, torte, gelato, biscotti ecc..
  4. Non mangiare mai quando sei nervoso, ansioso, preoccupato, impaurito, arrabbiato ecc..

Domande più frequenti

Che cos’è la diarrea?

La diarrea è una condizione in cui le feci vengono espulse in maniera anomala, poiché l’emissione (+ di 3 volte al giorno), la fluidità ( invece di avere contorni ben definiti, appaiono acquose molli) e anche la quantità sono anormali.

L’eccessiva liquidità della massa fecale dipende da un insufficiente assorbimento dei liquidi da parte del tratto intestinale, causato da un’eccessiva peristalsi intestinale. 

In certi casi, la diarrea può determinare una carenza di elettroliti e disidratazione.

I sintomi più comuni nei pazienti con diarrea includono:

  • crampi addominali
  • borborigmi
  • dolore addominale

Cos’è un gorgoglio addominale?

Il gorgoglio addominale, – definito anche rumori di stomaco o borborigmo – è un rumore che proviene dalla pancia, generato dai gas contenuti nel tratto intestinale. 

Da cosa dipendono le feci molli e i rumori nella pancia?

Possono dipendere da moltissime cause, che includono:

  1. Diverticolite
  2. Enterocolite
  3. Sindrome del colon irritabile
  4. Colecisti
  5. Intossicazione alimentare
  6. Antibiotici
  7. Malassorbimento intestinale
  8. Intolleranze intestinali

Team Benessere

Nata e cresciuta a Rosignano Solvay , appassionata da sempre per tutto quello che ruota intorno al benessere della persona. Biologa, diplomata all'I.T.I.S Mattei