>

Colon irritabile e dolore sotto costola sinistra

Il dolore sotto la costola sinistra può dipendere dal colon irritabile? Continua con la lettura per scoprirlo!

La sindrome del colon irritabile (IBS) è un disturbo intestinale non infiammatorio, di natura emotiva caratterizzato dalla presenza di crampi, dolore addominale, nausea, stitichezza e diarrea.

Questa condizione può causare molto malessere e stress generale, tuttavia, non provoca nessun danno permanente alla mucosa intestinale.

Migliorare la dieta, ridurre lo stress e utilizzare rimedi naturali utili a rilassare la parete del tratto intestinale sono tutti fattori che possono contribuire incredibilmente a migliorare tutta la sintomatologia associata al colon irritabile.

Sebbene ad oggi non si conoscano realmente le cause di questa patologia, possiamo affermare con assoluta certezza che esistono fattori che possono peggiorare drasticamente la gravità di questo disturbo intestinale.

Quasi la totalità dei pazienti affetti da il colon irritabile hanno dimostrato possedere livelli di ansietà superiori alla norma

I ricercatori ipotizzano che livelli di ansia eccessiva possono portare nel paziente ad un eccesso della motilità intestinale (diarrea) o al contrario un rallentamento della motilità intestinale (costipazione).

Un altro fattore che può contribuire ad esacerbare tutta la sintomatologia dell’IBS è il consumo eccessivo di alimenti, come pizza, kebab, patatine, torte, dolciumi, cereali raffinati, alcolici, bibite gassate ecc… 

Anche la mancanza di esercizio fisico, essere sempre arrabbiati e fare uso di droghe aumenta il rischio di soffrire di questo disturbo digestivo.

Il dolore sotto alla costola sinistra può dipendere dal colon irritabile?

Il dolore causato dalla sindrome dell’intestino irritabile può essere generalizzato o localizzato in una parte specifica dell’addome.

Secondo i ricercatori il dolore sotto la costola sinistra avviene solo nel 6% dei pazienti affetti da colon irritabile.

Quali sono i sintomi che ci possono far capire, che il dolore percepito nella zona addominale sinistra, è causato dall’intestino irritabile?

  • Il dolore aumenta prima o dopo la defecazione. Se il dolore addominale in alto a sinistra diminuisce o aumenta dopo aver defecato, potrebbe trattarsi dell’intestino irritabile.
  • Se l’insorgenza del dolore è associato ad un cambiamento nella frequenza dei movimenti intestinali (diarrea o stitichezza), allora molto probabilmente si tratterà dell’IBS.
  • Il dolore è percepito sotto forma di spasmi e contrazioni. Altri sintomi comuni sono gonfiore e fastidio addominale.
  • Se il dolore nella zona addominale sinistra sotto le costole peggiora dopo un pasto, allora è molto probabile che sia causata dal colon irritabile
  • Non ti sveglia nel sonno. A differenza di altri tipi di dolore, il dolore causato dall’intestino irritabile non sveglia il soggetto. Se dovessi svegliarti nel cuore della notte per il dolore allora non si tratta dell’IBS.

Quando il dolore sotto la costola sinistra non dipende dal colon irritabile?

DOLORE ESTREMO O MOLTO GRAVE: A differenza dell’IBS, il dolore causato da un’infiammazione o da un trauma a qualsiasi organo nell’area ipocondriale sinistra è solitamente diverso dal solito dolore dell’IBS.

Può manifestarsi sotto forma di forte dolore che aumenta con il movimento o la respirazione. Ad esempio, il dolore da pancreatite è molto estremo e può causare nausea e vomito.

DOLORE CHE NON VA VIA: Il dolore dell’IBS va e viene (riacutizzazioni e remissioni). Il dolore persistente per giorni o settimane, in progressivo aumento e non correlato alla defecazione o all’assunzione di cibo non dipende dal colon irritabile

Le persone con un ingrossamento della milza possono soffrire di pesantezza continua o dolore costante sotto la gabbia toracica sinistra. Il dolore è solitamente persistente e non scompare.

DOLORE CHE TI SVEGLIA LA NOTTE: È insolito che il dolore dell’IBS ti risvegli dopo esserti addormentato. 

DOLORE CORRELATO AL MOVIMENTO: Se il dolore aumenta di intensità quando cammini, quando ti alzi, quando tossisci ecc.. allora molto probabilmente il dolore non dipende dal colon irritabile.

Ad esempio, la frattura o un trauma della costola sinistra può causare dolore addominale sinistro sotto la gabbia toracica che aumenta notevolmente con il movimento.

Migliori rimedi naturali

Adesso ti elencherò le migliori strategie naturali per ridurre i sintomi del colon irritabile:

Cambia alimentazione

Oltre ai cibi altamente infiammatori da evitare assolutamente già descritti precedentemente, i ricercatori hanno scoperto che i pazienti con colon irritabile possono trarre vantaggio dal consumare diete povere di Fodmap.

I FODMAP sono oligosaccaridi fermentabili che possono aumentare il gas intestinale, la flatulenza e il gonfiore addominale.

I cibi ricchi di FODMAP che dovrebbero essere evitati sono:

  • grano
  • orzo
  • cipolla
  • porro
  • asparagi
  • aglio
  • carciofo
  • barbabietola rossa
  • legumi
  • funghi

NOTA BENE: Prima di seguire qualsiasi dieta consulta il tuo dottore.

Utilizza lo psillio in polvere

Per le persone con sindrome dell’intestino irritabile con costipazione (defecazione meno di 3 volte a settimana, feci dure e secche, defecazione dolorosa), può essere utile un integratore di fibre solubili (ad esempio, quelle contenenti psillio). 

La fibra solubile dovrebbe essere assunta con molta acqua.

Questo integratore deve essere assunto sotto controllo medico, se si sta seguendo qualsiasi trattamento farmacologico, poiché potrebbe influenzare l’assorbimento del medicinale.

In generale, è sufficiente assumere il medicinale due ore prima dell’integratore di psillio onde evitare qualsiasi problema di mancato assorbimento del medicinale.

Miglior integratore alimentare per la cura del colon irritabile

Un revisione sistematica di diversi studi, che ha coinvolto 1.800 pazienti, ha dimostrato che il consumo di probiotici ha ridotto efficacemente il dolore e la gravità dei sintomi dell’IBS, specialmente nei casi in cui predomina la diarrea.

Secondo l’American Gastroenterological Association, i probiotici più benefici per la cura del colon irritabile sono Bifidobacterium infantis, Sacchromyces boulardii e Lactobacillus plantarum.

 

Domande più frequenti

Il dolore sotto la costola sinistra può dipendere dal colon irritabile?

Certo!

Qual è il miglior integratore alimentare utile a ridurre i sintomi associati alla sindrome dell’intestino irritabile?

Team Benessere

Nata e cresciuta a Rosignano Solvay , appassionata da sempre per tutto quello che ruota intorno al benessere della persona. Biologa, diplomata all'I.T.I.S Mattei