>

Carenza di ferro e sintomi agli occhi

La carenza cronica di ferro nell’organismo può essere riconosciuta tramite l’osservazione degli occhi ? Quali sintomi oculari possiamo notare in presenza di un’anemia conclamata ?

Innanzitutto l’anemia si verifica quando i globuli rossi sani o il livello di emoglobina – una proteina che trasporta ossigeno nei globuli rossi e si lega al ferro – è troppo basso .

Le anemie che si possono verificare nell’organismo sono di diversa natura :

  • ipoproliferativi : Queste anemie avvengono quando il midollo osseo non è in grado di produrre una giusta quantità di globuli rossi . ( bassa conta eritrocitaria )
  • sanguinamento : Un’eccessiva perdita di sangue può portare all’anemia
  • emolisi : globuli rossi danneggiati
  • eritropoiesi inefficace : Questo avviene quando ci sono delle complicanze nella formazione delle cellule del sangue. ( bassa concentrazione emoglobinica )
Solitamente la carenza di ferro è l’anemia più diffusa , mentre un defict di vitamina b 12 prende il nome di anemia perniciosa. 
 
 
 
 

Carenza d ferro e sintomi oculari

L’anemia è una patologia molto pericolosa per la salute degli occhi , infatti una carenza di ferro può generare pericolose emorragie retiniche transitorie.

L’anemia è una malattia che nel 30 % dei casi provoca al soggetto retinopatia.

La percentuale aumenta in concomitanza della gravità dell’anemia , infatti il rischio di avere la retinopatia è molto elevato sopratutto quando il livello di emoglobina scende sotto i 6 gm / dl.

 

Come avviene la retinopatia anemica ?

La scarsità di ossigeno disponibile per nutrire la retina , porta all’infarto delle fibre nervose .

L’ipossia retinica favorisce la dilatazione vascolare che porta alla formazione di piccoli traumi dei vasi sanguigni favorendo l’edema retinico e perdite di sangue ( emorragie). In casi molto gravi può avvenire anche la perdita della vista.

Oltre alla retinopatia , una carenza cronica di ferro può impedire una corretta ossigenazione dei tessuti oculari seccando eccessivamente gli occhi .

 Lo sguardo della persona anemica appare spenta , priva di vitalità , triste , ansiosa ed eccessivamente stanca. Solitamente i soggetti anemici sono provvisti di una mucosa interna dell’occhio eccessivamente spenta e pallida .

 

Mancanza di ferro e dolori articolari

Durante l’attività fisica o durante le normali attività quotidiane è possibile avere eccessiva stanchezza fisica , mancanza di respiro , dolori muscolari e articolari , eccessiva spossatezza e affaticamento , mal di schiena e fiato corto.

Questi sono solo alcuni dei sintomi che potresti percepire durante la giornata . Un soggetto anemico non riesce ad ossigenare correttamente  i tessuti e quindi soffre di un costante deficit di energia.

In presenza di questi sintomi si consiglia di recarsi dal proprio medico.

👉 Leggi l’articolo che mette in relazione la carenza di vitamina b12 e i dolori articolari

carenza di ferro dolori articolari

Ferro basso e intestino

Rispetto alle altre vitamine e minerali per assorbire correttamente il ferro l’intestino ha bisogno di una buona quantità di acido cloridrico . 

Per facilitare il suo assorbimento si consiglia di consumare insieme ai vegetali a foglia verde una buona quantità di vitamina C .

Detto ciò , in presenza di malattie infiammatorie all’intestino o allo stomaco come il morbo di Crohn , la sindrome del colon irritabile , il reflusso gastroesofageo e la diarrea cronica , il ferro non verrà pienamente assorbito generando nel lungo periodo possibili episodi di anemia sideropenica.

ferro basso e intestino

Tachicardia ed ipertensione arteriosa

Dopo uno sforzo fisico intenso è normale che la frequenza cardiaca si innalzi , ma solitamente nelle persone anemiche basta un minimo sforzo per innalzare eccessivamente il battito cardiaco.

Inoltre una condizione di anemia conclamata porta  il soggetto a soffrire di temperatura corporea eccessivamente bassa .

Le persone anemiche soffrono generalmente di ipertensione arteriosa , la pressione alta danneggia la salute dei reni , che una volta danneggiati irreparabilmente possono portare il paziente anemico ad avere l’insufficienza renale.

Caduta dei capelli e unghie fragili

In presenza di anemia prestate la massima attenzione ai capelli che potrebbero apparire secchi e diradati . Anche le unghie sono particolarmente sensibili ad una drastica diminuzione di ossigeno nell’organismo . 

Difese immunitarie

Una persona anemica ha le difese immunitarie deboli , e in presenza di una minore attività immunitaria è più suscettibile a molti problemi come :

  • depressione
  • mal di testa
  • mal di gola
  • tosse secca
  • influenza
  • raffreddore
  • infezioni delle vie urinarie e del cavo orale
  • dermatite seborroica

Pallore e pelle opaca

Il pallore del viso è uno dei sintomi principali dell’anemia. Una pelle eccessivamente spenta e priva di luminosità è causata da una scarsa circolazione sanguigna e da una poca ossigenazione del tessuto epiteliale. Il pallore di per se non è un problema se è il tuo colore naturale fin dalla nascita . ma se hai notato solo negli ultimi mesi un cambiamento repentino della colorazione della cute ti consiglio di rivolgerti immediatamente al tuo medico di famiglia.

Dolori addominali e crampi muscolari

Un sintomo molto fastidioso di carenza di ferro è la presenza di fastidiosi crampi muscolari durante l’esercizio fisico o durante il riposo notturno. Un eccesso di crampi durante la gironata può essere dovuta ad un’anemia sideropenica o semplicemente ad una mancanza di sali minerali ( magnesio – potassio -sodio ) .

Secchezza della bocca e salivazione azzerata

Oltre alle fauci molto secche , può accadere in presenza di un’anemia conclamata di avere la salivazione azzerata , e quindi è consigliabile prestare la massima attenzione all’igiene orale in quanto la saliva è un agente molto importante per difendere il cavo orale dall’attacco di germi e batteri .

Una prolungata secchezza del cavo orale può formare ai lati della bocca fastidiosi taglietti e fessure. Le  labbra possono screpolarsi e sanguinare.

Altri sintomi importanti della carenza da ferro

Oltre ai sintomi citati nei paragrafi precedenti ci sono altri sintomi tra cui .

  •  ritardo del ciclo mestruale
  • nausea
  • prurito
  • perdita di peso
  • insonnia 👉 Scopri come migliorare il sonno
  • difficoltà di concentrazione
  • mestruazioni abbondanti e dolori mestruali
  • sindrome delle gambe senza riposo
  • dermatite seborroica
  • palpitazioni cardiache
  • insufficienza cardiaca

Ferro alto o basso ? Quali sono i valori normali ?

I valori normali sono :

  • Neonati :  Tra 100 a 250 mcg / dl
  • Bambini :  Tra 50 a 120 mcg / dl
  • Donne : Tra 50 a 170 mcg / dl
  • Uomini : Tra 65 e 176 mcg / dl

Quali sono le cause della carenza di ferro ?

L’anemia sideropenica si verifica quando nell’organismo c’è un deficit ferroso e non è possibile produrre la giusta quantità di emoglobina.

 Senza questo minerale l’organismo non può produrre abbastanza emoglobina e inesorabilmente si sviluppa l’anemia sideropenica.

Le cause dell’anemia sideropenica sono :

  • Eccessivo sanguinamento : Perdite di sangue consistenti come una ferita o una lacerazione profonda causa perdite di sangue e di conseguenza  una perdita ingente di ferro. Devono prestare la massima attenzione le donne in età fertile , infatti , mestruazioni abbondanti possono mettere a dura prova l’organismo della donna. Queste perdite possono avvenire anche sul lungo periodo sopratutto in quelle patologie che interessano il sistema gastrointestinale come l’ulcera peptica , un polipo nel retto o un tumore . Anche consumare un numero eccessivo d farmaci come l’aspirina può danneggiare il sistema gastrointestinale e provocare degli episodi di sanguinamento .
  • Dieta sbagliata : La maggior parte delle volte la carenza di ferro deriva da un’alimentazione errata dovuta a diete eccessivamente ipocaloriche o al consumo di alimenti poveri di ferro . Il ferro è contenuto sopratutto negli alimenti di origine animale ed è la tipologia di ferro più assimilabile infatti è nella forma eme . Invece , gli alimenti di origine vegetale come le verdure a foglia verde hanno il ferro nella forma non -eme e quindi viene assorbito una quantità minore. Alle fonte vegetali si consiglia di abbinare una buona fonte di vitamina c come il succo di limone o il succo di arancia.
  • Problemi ad assorbire il ferro : alcuni problemi intestinali come la celiachia o altre sindromi di malassorbimento possono impedire al tratto digestivo di assorbire correttamente le molecole ferrose .
  • Gravidanza e allattamento : Le donne in gravidanza o in allattamento hanno bisogno di quantità di ferro superiori rispetto ai valori normali . Solitamente in questi casi vengono prescritti integratori di ferro al fine di evitare il rischio di anemia.

Carenza di ferro : Cosa mangiare ?

In presenza di anemia si cosniglia di consumare preferibilmente alimenti di origine animale che hanno una maggiore biodisponibilità come :

  • fegato
  • tuorlo d’uovo
  • carne bovina
  • spigola acciuga

Questi sono i migliori alimenti da consumare se siamo in presenza di anemia .

 

 

 

Alimenti vegetali ricchi di ferro

Qualora foste vegani gli alimenti vegetali più ricchi di questo minerale sono :

  • legumi
  • cereali integrali 
  • semi oleosi e verdura a foglia larga come spinaci e radicchio

Gli alimenti vegetali sono ricchi di ossalati che impediscono il corretto assorbimento del ferro . Anche gli alimenti ricchi di calcio rendono difficoltoso assorbire il ferro .

Prima di seguire un regime alimentare consultate sempre un nutrizionista.

Come aumentare il ferro velocemente ?

Oltre ad una dieta specicifica per aumentare il ferro velocemente e riportare il ferro ad un valore normale nel sangue conviene utilizzare un integratore di ferro

Miglior integratore di ferro

Prima di scegliere un integratore di ferro per curare l’anemia bisogna controllare le dosi di ferro del prodotto e la biodisponibilità . 

Questo integratore è il migliore in assoluto , infatti é :

  • ad alto dosaggio 30 mg per capsula
  • arriva nello stomaco intatto grazie alla sua specifica tolleranza gastrica .
  • non ha un sapore sgradevole
  • è stato formulto insieme alla vitamina c che aiuta il corretto assorbimento del ferro

Dieta per carenza di ferro

Esempio 1 giorno

Colazione : 1 frutto ; 30 grammi di frutta secca

Spuntino 10:30 : Panino integrale con 80 grammi di bresaola

Pranzo : 80 grammi di pasta integrale al ragù + 120 grammi di spigola + 100 grammi di spinaci con unpo spicchio di limone

Merenda : 200 ml di latte parzialmente scremato + 50 grammi di fiocchi di avena integrale

Cena : 2 uova sode + insalatona mista + una grattugiata di pinoli 

Team Benessere

Nata e cresciuta a Rosignano Solvay , appassionata da sempre per tutto quello che ruota intorno al benessere della persona. Biologa, diplomata all'I.T.I.S Mattei