>

Azotemia alta, cosa mangiare?

Cosa mangiare con l’azotemia alta? 

L’azotemia è un parametro che sta ad indicare i livelli di azoto non proteico nel sangue. Esistono due tipologie di azoto, quello proteico e quello non proteico.

L’azoto non proteico è il prodotto di scarto derivante il metabolismo proteico, ed è un valore che ci rivela la quantità di urea presente nel sangue.

L’azoto proteico al contrario, viene utilizzato per la produzione di aminoacidi.

Scopriamo più nel dettaglio, cos’è, quali sono le cause e l’alimentazione da seguire in presenza di azotemia alta.

Il compito di rimuovere l’azoto non proteico dal flusso sanguigno spetta ai reni. Quando i livelli di urea esi innalzano eccessivamente nel sangue significa che i reni non stanno facendo correttamente il loro lavoro. 

Non credere che livelli di azotemia alti stiano ad indicare immediatamente un problema renale, poiché può indicarci anche un consumo eccessivo di alimenti proteici, tipico degli atleti oppure allenamenti particolarmente intensi ed estenuanti.

Una volta eliminate queste due possibili cause, allora le possibilità che l’azotemia alta possa dipendere da un’insufficienza renale aumentano notevolmente.

Le persone maggiormente soggette a livelli di azotemia elevati sono le persone anziane, quelle che consumano diete iperproteiche, gli atleti e i soggetti con problematiche renali.

Esistono tre tipi di azotemia:

  • Pre-renale: si verifica quando il fluido non scorre correttamente attraverso i reni, causando concentrazioni elevate di creatinina sierica e urea. Rappresenta la tipologia di azotemia più comune.
  • Intra-renale: identifica un malfunzionamento all’interno dei reni
  • Post-renale: si ha in seguito ad un’ostruzione del tratto urinario dovuta ad un’infezione, ad una forma tumorale, ad un problema vescicale o prostatico

Tra i sintomi più comuni percepiti dai soggetti affetti da azotemia alta ci sono:

Cosa mangiare con l'azotemia alta?

Previeni la disidratazione

Bevi almeno 2 litri di acqua minerale naturale ogni 24 ore, a meno che non ti venga indicato diversamente dal tuo dottore. Essere disidratati può peggiorare ulteriormente la funzionalità renale.

Riduci il consumo di proteine nella dieta

Carne, pesce, uova e latticini sono tutti alimenti ricchi di proteine che se assunti in eccesso possono contribuire ad aumentare eccessivamente l’azotemia.

Idealmente il 15-20% delle calorie provenienti dalla tua dieta dovrebbero derivare da proteine. Se la quota proteica è superiore a questa percentuale ti consiglio assolutamente di ridurre la quantità.

Consuma verdura e frutta in abbondanza

Elimina tutti gli alimenti dannosi e altamente infiammatori dalla dieta, come carne rossa, carni lavorate, cereali raffinati, drink alcolici, caffeina, stimolanti vari, bibite industriali, torte, snack salati e cibi industriali.

La frutta e la verdura sono molto ricchi di antiossidanti, acqua biologica e fibre vegetali utili a migliorare la funzionalità renale.

Esempio di dieta renale da seguire in presenza di azotemia alta

Colazione

Frullato di due mele + una manciata di mandorle

Pranzo

Riso integrale al pomodoro e basilico + insalatina mista ( finocchio + pomodoro + bietola ) + una manciata di semi di zucca

Merenda

Centrifugato vegetale ( mezza barbabietola rossa + una carota + mezzo sedano + una mela)

Cena

Piccola porzione orata + patate lesse + un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva + insalatona mista

NOTA BENE: Questo è solo un esempio di dieta da seguire in presenza di iperazotemia. Se volete essere più restrittivi potete decidere anche di sostituire la piccola porzione di orata con un piatto di pasta integrale.

Miglior rimedio naturale contro l'azotemia alta

Per abbassare l’azotemia è altamente consigliato assumere durante la giornata:

DECOTTO DI BARDANA: La radice di bardana è una pianta ricca di innumerevoli micronutrienti (vitamina A, vitamina B, ferro, rame, manganese, vitamina E, vitamina K e calcio). Possiede proprietà disintossicanti che favoriscono l’eliminazione dei prodotti di scarto dall’organismo.

COME POSSO PREPARARE IL DECOTTO ALLA BARDANA?

Prendi 2 cucchiai di bardana e 1/2 litro di acqua e porta il tutto fino ad ebollizione.

Una volta arrivati ad ebollizione, aspetta che la soluzione appena ottenuta si raffreddi e consuma due tazze di decotto alla bardana al giorno.

Quali sono i valori normali dell'azotemia?

valori corretti di azoto non proteico nel flusso sanguigno sono generalmente compresi tra i 22 e i 46 milligrammi per decilitro: questo parametro cambia in base a diversi fattori: età e sesso del paziente. 

Il controllo dell’azotemia rientra tra le cosiddette analisi di routine quando si effettuano le analisi del sangue.

Domande più frequenti

Cosa provoca l’azotemia alta?

Le cause più comuni di iperazotemia sono:

  • eccessiva attività fisica
  • problemi renali
  • forte disidratazione
  • dieta eccessivamente ricca di proteine

Quali cereali mangiare con l’azotemia alta?

Evita di consumare i cereali raffinati, ma basa la tua alimentazione su cibi integrali, come ad esempio il riso integrale. Uno dei cereali più ipoproteici.

Azotemia alta, cosa mangiare?

Se hai l’azotemia alta ti consiglio di mangiare frutta, verdura, cereali integrali, frutta secca, semi oleosi, olio extra vergine d’oliva e piccole porzioni di pesce, carne e legumi.

Team Benessere

Nata e cresciuta a Rosignano Solvay , appassionata da sempre per tutto quello che ruota intorno al benessere della persona. Biologa, diplomata all'I.T.I.S Mattei